LA DECISIONE

Francia, Diallo conferma Deschamps: "Non vedo motivo di metterlo in discussione"

Il presidente della Federcalcio francese all’Equipe ha confermato il tecnico il cui contratto durerà fino al 2026: "Obiettivi raggiunti"

  • A
  • A
  • A

Non è ancora ufficiale ma quasi. Il giorno dopo l’eliminazione della Francia agli Europei, per mano della Spagna, il presidente della Federcalcio francese fa un bilancio sul percorso della nazionale transalpina e conferma Didier Deschamps come ct. Lo fa in un'intervista concessa a L’Équipe, smentendo le voci di un esonero e quindi di un probabile arrivo di Zinedine Zidane alla guida dei Bleus. Per Philippe Diallo l'ex allenatore bianconero rimane l'uomo giusto da cui ripartire, nonostante le numerose critiche. “Non vedo motivo di mettere in discussione il suo contratto - ha dichiarato - i risultati passati parlano per lui e gli obiettivi sono stati raggiunti. Didier continuerà la sua missione. Discuteremo insieme nei prossimi giorni per analizzare più a fondo cosa ci è mancato durante questa semifinale e cosa ci avrebbe permesso di andare più in alto. Didier ha guidato questa squadra nel miglior modo possibile durante questo Europeo. Durante questo mese ho visto molta professionalità e ricerca dell’eccellenza. Dobbiamo mantenere la squadra francese in questa direzione”, ha puntualizzato. 

Il presidente della Federcalcio Francese non considera negativo l’Europeo della sua nazionale, e difende i giocatori e il tecnico nonostante i malumori e le reazioni negative dei tanti tifosi francesi, che si aspettavano delle prestazioni diverse: “I risultati sono generalmente positivi in ​​quanto è stato raggiunto l'obiettivo prefissato per la semifinale. Non dovremmo mai banalizzare un risultato del genere. Raggiungere la final four è la dimostrazione di una prestazione di alto livello - ha spiegato - la quale mostra come la squadra francese resta competitiva e rientra nell’élite delle grandi nazioni del calcio". Ha poi aggiunto Philippe Diallo: "Stamattina resta l’amaro in bocca perché tutti sognavamo la finale del 14 luglio, che sarebbe stata una fantastica ricompensa per i giocatori, lo staff e tutti i francesi che seguono questa squadra”. 

Vedi anche Francia, Deschamps: "La Spagna è stata superiore" euro 2024 Francia, Deschamps: "La Spagna è stata superiore"

Un'analisi particolare, dato che i tifosi, la stampa francese e non solo hanno fortemente criticato il gioco della nazionale francese, dalla quale ci si aspettava molto di più. Tra i principali nomi sul banco degli imputati quello di Kylian Mbappé. L'attaccante del Real ha realizzato solo un gol su rigore in tutto l'Europeo, con prestazioni molto al di sotto del suo livello. Proprio L'Equipe oggi titolava "Smascherati", in riferimento alla maschera indossata dal capitano della Francia dopo la frattura del naso, maschera che simbolicamente ha coperto non solo il volto dell'attaccante ma anche l'intera nazionale, svelando poi alla fine tutti gli "scheletri nell'armadio". Mbappé per primo ha valutato negativamente questo percorso a caldo, dopo la sconfitta con la Spagna: "Avevo l'ambizione di diventare campione d'Europa, avevo l'ambizione di fare un buon Europeo, ma non ho fatto nessuna delle due cose. È stata una delusione, una competizione fallimentare". Il presidente della Federcalcio Francese, però, non ha avuto la stessa percezione: "Abbiamo giocato contro la Spagna, la squadra che più ha impressionato dall’inizio del torneo. La squadra francese ha mostrato doti di solidità e solidarietà - ha dichiarato - anche se tutti hanno potuto constatare che avevamo un deficit offensivo che non ci ha permesso di arrivare in finale. Questo forse è stato il nostro punto debole", ha concluso. Da questa visione arriva la conferma del ct sulla panchina della Francia, una decisione importante in vista dei prossimi Mondiali 2026, vedremo se sarà stata la scelta giusta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti