VERSO L'ADDIO

Ora Iachini rischia grosso: potrebbe saltare anche prima di Parma

La dirigenza viola sta valutando se chiudere subito il rapporto con l'allenatore o se dargli una chance fino alla prossima di campionato

  • A
  • A
  • A

In casa viola si sta riflettendo seriamente sul futuro. Anche su quello immediato. La sconfitta di Roma, e il modo in cui è maturata, ha infiammato l'ambiente e, soprattutto, non è andata giù ai dirigenti che stanno valutando se chiudere subito il rapporto con Iachini o attendere la prossima partita di campionato, quella di sabato sera al Tardini. La mattinata post partita dell'Olimpico ha visto andare in scena un confronto tra il direttore generale Joe Barone, la squadra e l'allenatore.

L'impressione è che la convinzione del presidente Commisso di difendere a tutti i costi Iachini stia perdendo forza. Resta solo da capire le tempistiche dell'arrivo del nuovo allenatore. La partita di Parma precede la sosta per gli impegni della Nazionale e garantirebbe la possibilità, all'eventuale nuova guida tecnica, di avere più tempo per mettere le basi del proprio calcio.

Il nome in pole position è sempre quello di Sarri che però ha il problema di doversi liberare in fretta dal contratto con la Juventus, in una trattativa che si è bloccata proprio perché l'ex allenatore bianconero non molla sui 2,5 milioni di penale previsti per mancato rinnovo fino al 2022. Difficile pensare che si possa arrivare a breve a una conclusione positiva della vicenda. Restano in piedi le ipotesi che portano a Mazzarri e, soprattutto, a D'Aversa, l'uomo che ha portato il Parma dalla Lega Pro alla serie A, in cui si è reso protagonista di due stagioni di ottimo livello. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments