Fiorentina-Salah, è guerra totale

Duro comunicato del club viola: "Non risponde alla convocazione già inoltrata"

  • A
  • A
  • A

Ormai è guerra tra la Fiorentina e Salah. "Il calciatore, tramite il suo rappresentante, ha rifiutato la proposta migliorativa del proprio contratto e ha addirittura manifestato l'intenzione di essere trasferito in altro club e non rispondere alla convocazione che gli era stata già inoltrata. E' stato dato mandato ai nostri legali di valutare le azioni necessarie per la tutela dei diritti della società", si legge sul comunicato del club.

L'avvocato Ramy Abbas, a capo dell'entourage di Mohamed Salah, replicato alla nota della Fiorentina con un comunicato altrettanto duro: "Precisiamo, in risposta al comunicato del club viola, che al momento Salah è un giocatore del Chelsea. Abbiamo usato il documento stipulato tra le parti a gennaio che è molto chiaro, cristallino, ed è spiacevole che la Fiorentina stia ora parlando di precedimenti legali. E' molto triste vedere un grande club come la Fiorentina effettuare simili, patetici tentativi, per rinnegare i propri accordi e i proprio obblighi contrattuali scritti. A Salah piacerebbe giocare per un club con differenti valori morali e professionali".

Prima aveva detto a Radio Bruno Toscana: "Il contratto con la Fiorentina è già scaduto e per questo torniamo al Chelsea: stiamo aspettando nuove offerte per lui. Tutte le offerte e i rilanci della Fiorentina sono state respinte da parte del giocatore. La situazione era già chiara a febbraio e lo hanno sempre saputo anche all'interno della Fiorentina. Quello viola è un grande club e, come tutti i grandi club, sa cosa firma e sa quello a cui va incontro. Un problema legato ai soldi? Il problema economico è solo una piccola parte del problema, per lui potrebbero arrivare opportunità migliori per la sua carriera. L'unica cosa che posso dirvi è che al momento è un giocatore del Chelsea, ma certamente ci sono altre offerte, sia in Italia che all'estero. Alcuni club lo vogliono anche con forza, in un paio di giorni decideremo il suo futuro, tanti si sono interessati a lui. Qualcosa da dire ai tifosi viola? Non posso parlare per lui, certamente è grato per come è stato trattato in questi mesi in maglia viola. Appena ci sarà l'occasione racconterà il suo punto di vista e dirà come sono andate le cose".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments