Calcio ora per ora

fiorentina, Italiano: "potevamo fare più punti"

Contro il Verona "siamo tornati a vincere e siamo contenti, abbiamo

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

Contro il Verona "siamo tornati a vincere e siamo contenti, abbiamo fatto quello che richiedeva il momento. La vittoria e' meritata. Io sono uno di quelli che deve ricercare sempre il massimo e mettere nelle condizioni i calciatori di fare bene. Ora il primo tour de force e' andato, siamo la squadra che ha giocato piu' partite di tutti, soprattutto quel playoff" di Conference League contro il Twente "che ci ha tolto tanta concentrazione. Adesso ci aspettano altre 12 partite in un mese, tutte difficili: in campionato potevamo fare qualche punto in piu', cerchiamo di raccogliere nelle prossime gare qualche punto in piu' di quello che finora abbiamo raccolto". Lo ha detto il tecnico della Fiorentina Vincenzo Italiano, parlando con i giornalisti a margine della premiazione del Nereo Rocco: Italiano ha ricevuto il premio per il personaggio emergente. Sulla possibilita' che il 4-2-3-1, utilizzato contro il Verona, diventi un cambio di modulo strutturale "ho sempre detto che le informazioni migliori le danno i calciatori. In questo momento avevamo la necessita' di dare supporto al nostro attaccante perche' dovevamo vincere la partita e perche' l'avversario richiedeva anche qualche modifica ed accorgimento: cio' ha portato ad un risultato importante. Questa e' stata una soluzione tattica fatta anche in base all'avversario incontrato. E' stata una partita a se', vedremo piu' avanti. Le partite le vinciamo tutti insieme e tutti insieme le perdiamo". Gli attaccanti "devono lavorare, il loro mestiere e' fare gol. In questo momento stiamo facendo tutti fatica in zona gol, dobbiamo cercare di fare di piu'". Sulle condizioni della squadra, ha spiegato Italiano, prima di andare nelle rispettive nazionali "Jovic e Amrabat erano acciaccati, penso che in questo momento cercheranno di recuperare. Comunque si tratta di cose lievi, niente di preoccupante". Durante la sosta del campionato "mancheranno otto nazionali, alla fine lavoreremo con gli altri e ci sono tanti ragazzi della Primavera che ci daranno una mano ed in maniera funzionale". (ANSA). YUT-CRM 22-SET-22 19:30 SXB