EUROPA LEAGUE

Europa League: vittorie per Arsenal, PSV e Benfica, Nizza e Rangers avanti 1-0. AZ a valanga, Bayer ko

Willock, Nketiah e Pepe firmano il 3-0 dei londinesi sul Dundalk, stesso risultato dei lusitani contro lo Standard. Morelos e Gouiri fanno valore scozzesi e nizzardi

  • A
  • A
  • A

Non hanno problemi Arsenal e Benfica a battere 3-0 Dundalk e Standard Liegi e volare così in testa ai rispettivi gironi. Bastano i gol di Morelos e Gouiri a Rangers e Nizza per sbarazzarsi di Lech e Hapoel. Vince 4-1 l’AZ sul Rijeka, mentre è sufficiente una rete a Molde e Slavia Praga per superare Rapid Vienna e Bayer Leverkusen. Pari tra Cluj e Young Boys (1-1) e tra Granada e PAOK (0-0) mentre il PSV in extremis batte l’Omonia 2-1.

GIRONE A
Succede tutto nella ripresa tra Cluj e Young Boys che pareggiano 1-1 e consentono alla Roma di rimanere in testa al girone proprio assieme alla squadra rumena. Al 62’ Rondon sblocca il risultato trovando una fortunosa deviazione della difesa sul proprio tiro da distanza ravvicinata. Il vantaggio per i padroni di casa però dura appena sette minuti, il tempo necessario a Fassnacht per punire la rivedibile difesa degli amaranto e siglare di sinistro il definitivo 1-1.

GIRONE B
Vittoria netta e nessun problema dell’Arsenal contro il Dundalk, battuto agilmente 3-0 dalla banda di Arteta. I londinesi chiudono il primo tempo in vantaggio già di due reti grazie all’uno-due micidiale negli ultimi minuti (42’ e 44’) di Nketiah, cinico a ribadire in mischia da pochi passi, e di Willock, pronto a raccogliere il tiro rimpallato di Pepe e battere Rogers. In apertura di ripresa l’Arsenal arrotonda ulteriormente il risultato proprio con Pepe che trova il 3-0 con uno splendido tiro all’incrocio. A sorpresa, in testa assieme agli inglesi c’è il Molde. I norvegesi, dopo il 2-1 sul Dundalk, si ripetono in casa contro il Rapid Vienna, superato 1-0 con la marcatura decisiva di Omoijuanfo al 65’.

GIRONE C
Successi casalinghi per Nizza e Slavia Praga che riequilibrano completamente il girone C. All’Allianz Riviera, a decidere il match contro l’Hapoel Beer Sheva, è la rete al 23’ di Gouiri, lasciato colpevolmente libero sul secondo palo dalla difesa ospite. Josue ha una chance colossale al 46’ ma viene ipnotizzato da Benitez mentre Dolberg al 75’ si mangia il raddoppio da pochi passi e così i rossoneri possono esultare per il primo successo europeo. A Praga a cadere è invece il Leverkusen che al 22’ si ritrova in dieci uomini per l’espulsione di Bellarabi autore di un brutto fallo su Provod. La gara, tuttavia, resta in equilibrio ma al 65’ Radecki atterra Olayinka in area: sul rigore però il portiere si riscatta e mantiene i suoi in partita. Ci pensa allora proprio il nigeriano a sbloccare la gara all’80’ trovando di testa su calcio d’angolo la rete che dà il successo ai cechi.

GIRONE D
Benfica e Rangers salgono a braccetto in testa alla classifica del girone D grazie ai successi per 3-0 sullo Standard Liegi e all’1-0 sul Lech Poznan. I lusitani costruiscono diverse occasioni ma per andare in vantaggio devono attendere il secondo tempo quando due rigori (di Pizzi e Waldschmidt le trasformazioni) al 49’ e al 66’ mettono in ginocchio i belgi i quali poi, al 76’, subiscono anche il 3-0 sempre per mano del capitano dei portoghesi. Basta invece una rete agli scozzesi per avere la meglio sui polacchi: a decidere la gara è il gol di Morelos al 68’, pronto di testa a superare sottomisura Bednarek.

GIRONE E
Nel girone E la seconda giornata vede una situazione quantomai aperta grazie al pareggio tra Granada e PAOK e al successo esterno del PSV Eindhoven a Cipro contro l’Omonia. Gli spagnoli, grandi protagonisti in Liga fino a questo momento, non vanno oltre uno scialbo 0-0 contro i greci in un match dove entrambe le formazioni creano tanto ma peccano di concretezza. Decisamente più emozionante l’incontro tra olandesi e ciprioti, aperto al 30’ dallo straordinario gol di Gomez, abile a sorprendere Mvogo e tutta la retroguardia ospite con un fantastico tiro dalla propria metà campo. La reazione del PSV però non tarda ad arrivare e al 40’ Malen si infila tra le maglie della difesa di casa e d’esterno trova l’1-1. Nella ripresa, entrambe le formazioni vanno più volte vicine a segnare la rete del vantaggio ma ciò non accade fino al 92’ quando, a una manciata di secondi dal termine, Malen viene imbeccato da Thomas e sigla la doppietta personale che fa gioire gli olandesi.

GIRONE F
Nel girone del Napoli l’AZ Alkmaar travolge il Rijeka 4-1 in una partita senza storia per i croati. I padroni di casa vanno avanti dopo appena 7’ con il rigore di Koopmeiners (fallo ingenuo di Velkovski), vantaggio ribadito tredici minuti più tardi da Gudmundsson che, sulla verticalizzazione di Midtsjo, batte facilmente il portiere avversario. Nel secondo tempo, dopo sei minuti, Karlsson sigla il 3-0 con un bel diagonale di sinistro mentre al 60’ arriva addirittura il 4-0 con la doppietta di un’implacabile Gudmundsson. Di Kulenovic il gol della bandiera per i croati al 72’.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments