EUROPA LEAGUE

Europa League: pari e spettacolo tra Ajax e Marsiglia. Liverpool ok, De Zerbi sconfitto

Pirotecnico 3-3 con Aubameyang protagonista, Klopp piega 3-1 il Lask. Il Brighton cade 3-2 con l’Aek

  • A
  • A
  • A
Europa League: pari e spettacolo tra Ajax e Marsiglia. Liverpool ok, De Zerbi sconfitto - foto 1
© Getty Images

Prima giornata di Europa League 2023/24: pari e spettacolo tra Ajax e Marsiglia, con un pirotecnico 3-3 sotto il segno di Aubameyang (doppietta). Vincono in rimonta per 3-1 sia il Liverpool che il West Ham, mentre cade per 3-2 il Brighton di De Zerbi in casa contro l’Aek. Goleade per Rennes e Leverkusen, mentre nei gironi di Roma e Atalanta vincono rispettivamente Slavia Praga (2-0 sul Servette) e Sporting Lisbona (2-1 in casa dello Sturm Graz).

GRUPPO A
Grande rimonta del West Ham, che supera per 3-1 il Tsc Backa Topola. Dopo un primo tempo quasi interamente dominato dagli Irons, a rompere l’equilibrio sono gli ospiti al 47’: errore di Ogbonna e discesa di Stanic per l’1-0. Gli Hammers non si scompongono, trovando prima il pari (66’) con l’autogol di Petrovic e poi il 2-1 (70’) con l’ex Ajax Kudus. Nel finale Soucek la chiude, con il 3-1 finale all’82’ su assist di Ward-Prowse. Parte bene l’Europa League del West Ham. 

Vittoria in extremis per il Friburgo, che espugna il Pireo per 3-2 contro l’Olympiacos. I tedeschi vanno avanti subito con Sallai al 9’, con i greci che però non si fanno buttare giù: al 40’ infatti ecco l’1-1 con la scivolata di El Kaabi. In chiusura di primo tempo gli ospiti tornano avanti, con Vincenzo Grifo che trasforma dagli undici metri il calcio di rigore al 52’ (nel lungo recupero). Nella ripresa la gara è estremamente divertente, con i greci che la riportano in equilibrio al 74’, sempre con El Kaabi. Nel finale il forcing degli uomini di Streich viene premiato: all’86’ Lienhart innesca Phillip per il definitivo 3-2. Tre punti importanti in trasferta per il Friburgo, rovinosa sconfitta tra le mura casalinghe per i greci.

GRUPPO B
Incontro spettacolare tra Ajax e Marsiglia: alla Johan Cruyff Arena finisce 3-3. I padroni di casa partono fortissimo con il doppio vantaggio: al 9’ Borges fa 1-0, mentre al 20’ il raddoppio viene siglato da Berghuis con il sinistro dopo uno schema perfetto su corner. La reazione dei francesi è immediata dopo la seconda rete, con un bel diagonale potente di Clauss al 23’. Poco prima del duplice fischio l’apparente rimonta è completata: al 38’ Pierre-Emerick Aubameyang fa 2-2. Nella ripresa gli olandesi rimettono il muso avanti, con il 3-2 di Taylor al 52’ su assist di Borges. Gli ingressi di Veretout, Correa e Vitinha cambiano la partita per gli ospiti, che tornano nuovamente in parità al 78’ con la doppietta personale di Aubameyang (proprio su assist di Veretout). Nel finale il Marsiglia prova anche a vincerla approfittando della superiorità numerica (doppia ammonizione di Vos), ma il match termina 3-3. Un punto per parte, in una sfida dal sapore di Champions League.

Cade a sorpresa il Brighton di De Zerbi, sconfitto 3-2 in casa dall’Aek. I Seagulls provano subito ad imporre il loro gioco ma vanno sotto all’11’ con la rete di Sidibé. I padroni di casa alzano la pressione, arrivando alla rete dell’1-1 con il rigore conquistato e trasformato da Joao Pedro (dopo controllo del Var). A cinque minuti dalla fine del primo tempo l’Aek torna clamorosamente in vantaggio, con Garcia che pesca Gacinovic per la zampata del 2-1. Al rientro dagli spogliatoi gli uomini di De Zerbi non demordono, conquistando e trasformando ancora un calcio di rigore, sempre con Joao Pedro per il 2-2 al 67’ (ancora una volta dopo check del Var). Quando tutto lascia presagire ad un assalto finale degli inglesi ecco l’ennesimo colpo di scena: all’84’ l’Aek va in vantaggio per la terza volta, con il 3-2 di Ponce. Nei 13 minuti di recupero il Brighton ci prova in ogni modo, ma De Zerbi esordisce in Europa League con una sconfitta: vince 3-2 l’Aek.

GRUPPO C
Termina 1-0 la sfida tra i Rangers di Glasgow e il Betis Siviglia. Primo tempo dai ritmi altissimi, con continui ribaltamenti di fronte da una parte e dall’altra. Nonostante le numerose azioni la prima frazione di gioco si chiude a reti bianche, sullo 0-0. In avvio di ripresa gli scozzesi cercano il vantaggio a più riprese, trovandolo al 67’ con Sima. Gli spagnoli cercano in tutti modi di evitare la sconfitta, ma alla fine finisce 1-0.

L’altra gara del girone vede la rimonta dello Sparta Praga per 3-2 ai danni dell’Aris Limassol. Gli ospiti passano in vantaggio all’11’ con il calcio di rigore causato da Krejci e trasformato dall’ex Fiorentina Kokorin. Il capitano dello Sparta si fa perdonare nove minuti più tardi, con l’1-1 siglato con un colpo di testa preciso. I padroni di casa completano la rimonta al 25’, sempre con la zampata di Krejci. A chiudere i conti ci pensa Vitik al 67’, per il 3-1. Nel finale l’Aris accorcia al 90’ con Babicka, ma ormai è troppo tardi. Tre punti pesanti per lo Sparta Praga, sconfitto l’Aris Limassol.

GRUPPO D
Nel girone dell’Atalanta vittoria in rimonta per lo Sporting Lisbona, 2-1 sul campo dello Sturm Graz. Primo tempo dai ritmi veramente bassi, con un possesso palla tiepido da parte dei portoghesi. Nella ripresa, poco prima dell’ora di gioco, arriva il vantaggio austriaco: al 58’ Kiteishvili innesca Bøving, che fa 1-0. Gli ospiti alzano la pressione e premono con insistenza alla ricerca del pari, che arriva al 75’ con l’acquisto del mercato estivo Gyokeres. I biancoverdi spostano completamente l’inerzia del match dalla loro parte, ribaltando il risultato e completando la rimonta all’84’ con Diomande.

GRUPPO E
Successo in rimonta per Liverpool, 3-1 sul campo del Lask. Partenza in sordina dei Reds, che dopo quattordici minuti vanno sotto di un gol: Horvath da corner mette il pallone al limite dell’area per Flecker, il quale batte Kelleher con un destro potente per l’1-0. La squadra di Klopp non riesce a reagire nell’immediato, con gli austriaci che chiudono la prima frazione in vantaggio. Nella ripresa parte la rimonta ospite: al 56’ Nunez fa 1-1 su rigore, e sette minuti più tardi Luis Diaz ribalta il risultato, su assist di Gravenberch. Nel finale spazio anche per Mohamed Salah, che chiude il match all’88’. Tre punti per il Liverpool in questo avvio di Europa League, resta a zero un Lask comunque coraggioso. 

Europa League: pari e spettacolo tra Ajax e Marsiglia. Liverpool ok, De Zerbi sconfitto - foto 2
© Getty Images

Finisce invece in pareggio 1-1 l’altra gara del Gruppo E, tra Union Saint-Gilloise e Tolosa. I belgi cominciano fortissimo in avvio, ma con il passare dei minuti i francesi spostano leggermente l’inerzia del match dalla loro parte. In pieno recupero del primo tempo gli ospiti stappano la partita, con il calcio di rigore trasformato al 49’ da Dallinga. I padroni di casa non ci stanno, e dopo un lungo forcing riescono a ristabilire l’equilibrio al 69’, con la rete di El Amine Amoura. L’incontro resta in bilico praticamente fino alla fine, ma si spegne poi sull’1-1. Un punto per parte. 

GRUPPO F
Nessun problema per il Rennes, vittorioso per 3-0 in casa contro il Maccabi Haifa. Partenza a razzo per i rossoneri, che dopo pochi secondi di gioco sono già sopra di un gol: assist dell’ex Roma Matic e 1-0 siglato da Ludovic Blas. I francesi continuano a spingere tanto, e al 31’ ecco il raddoppio: sugli sviluppi di un calcio di punizione Truffert pesca l’angolino basso con un colpo balistico di sinistro di prima intenzione da fuori area. Nel secondo tempo le cose non cambiano: al 55’ arriva il 3-0 di Yldimir, innescato da Bourigeaud, ultimo sussulto della partita. Inizia bene il Rennes, partenza in salita per il Maccabi Haifa. 

Nell’altra gara del girone colpo del Panathinaikos, che piega 2-0 il Villarreal. Gara a ritmi blandi nel primo tempo, con alcune fiammate da una parte e dall’altra. I sottomarini gialli perdono Denis Suarez per infortunio al 30’, e otto minuti dopo incassano l’1-0 greco di Ioannidis. Al rientro dagli spogliatoi la reazione ospite non è furiosa, con il Pana che difende bene e prova anche a spingersi nuovamente in avanti. Al 78’ ecco il gol che chiude il match, con Sporar che firma il 2-0 finale. 

GRUPPO G
Nel girone della Roma trova i primi tre punti anche lo Slavia Praga, che si impone per 2-0 in casa del Servette. Primo tempo dominato ampiamente dai cechi, che sbloccano la gara al 32’ con Masopust. Nella ripresa timida reazione degli svizzeri, che però crollano al 59’ subendo il secondo gol: sugli sviluppi di un corner Ogbu trova l’incornata vincente, dopo la sponda di Zafeiris. Successo importante in trasferta per lo Slavia Praga, esordio amaro per il Servette.

GRUPPO H
Tutto facile per il Bayer Leverkusen, che travolge il BK Hacken 4-0. La squadra di Xabi Alonso stappa la partita al 10’ con il pallonetto morbido di Wirtz, su assist illuminante di Boniface. Sei minuti più tardi arriva anche il 2-0, con Xhaka che pesca l’inserimento perfetto di Amine Adli. Nel secondo tempo il canovaccio è analogo: le Aspirine tornano a premere sull’acceleratore e al 66’ colpiscono ancora, con il sinistro di Boniface. Passano quattro minuti e arriva anche il quarto gol, sull’asse Wirtz-Hofmann. Vince il Leverkusen 4-0 e comincia bene il suo girone, Hacken al tappeto.

Tre punti anche per il Qarabag, con l’1-0 di misura sul Molde. Nei primi quarantacinque minuti gli azeri tengono a lungo il possesso della sfera, senza però riuscire a trovare l’imbucata buona. Bisogna attendere il 55’ per la rete del vantaggio dei padroni di casa, messa a segno da Leandro Andrade. Nei minuti finali di gara gli ospiti suonano la carica alla ricerca del pari, senza però riuscirci. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti