Calcio ora per ora

day after Selezioni Territoriali Figc, Sbardella 'Progetto futuristico'

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

Nel 2007 il primo passo, nel 2024 le finali a Tirrenia che hanno certificato - se mai ce ne fosse ancora bisogno - la bonta' di un progetto preso ormai a riferimento dalla UEFA e dalle altre federazioni calcistiche europee. Da oltre 15 anni Calcio+15 e' infatti il percorso dedicato allo sviluppo del calcio giovanile femminile che il Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, con la stretta collaborazione di Club Italia, porta avanti con risultati importanti sotto l'occhio di tutti. Trampolino di lancio per tante giocatrici, nell'ultimo Mondiale giocato dalla Nazionale maggiore, 17 convocate su 25 sono transitate dal Calcio+15, mentre per cio' che riguarda le Nazionali giovanili, nella stagione 2022-23 il 73% delle convocate della U19 e' passato dai Centri Federali Territoriali e da Calcio+15 (30 su 41), dato che sale al 97% (36 su 37) per le convocate dell'U17, e si aggiunge alle 21 su 27 dell'Under 16.

"Calcio+15 e' un progetto che ci sta particolarmente a cuore" racconta Enrico Sbardella, coordinatore delle Nazionali giovanili femminili, a pochi giorni dal termine delle finali del Torneo delle Selezioni Territoriali disputato a Tirrenia nel weekend pasquale. "Quando iniziammo nel 2007 c'erano le ragazze del 1992: per oltre 10 anni ho seguito in prima persona lo sviluppo del Calcio+15 allenando anche l'U17, che era la Nazionale di ingresso: immediatamente ci rendemmo conto di quanto sarebbe stato importante per allargare il bacino d'utenza per Club Italia, riuscendo cosi' a reperire quelle risorse che diversamente non era possibile andare a intercettare sui territori". E i numeri citati in precedenza testimoniano l'operato positivo del Calcio+15 e del Torneo delle Selezioni Territoriali: "Le soddisfazioni nel corso degli anni sono state tante - prosegue Sbardella - dagli attestati di stima della UEFA, all'arrivo in Nazionale maggiore di tante calciatrici, da Rosucci a Salvai, passando per Giugliano, Piemonte, Bergamaschi, Durante e molte altre. Tutte sono transitate dal Calcio+15 e dalle Nazionali giovanili e questo ci fa capire come la filiera della FIGC, fra SGS e Club Italia sia reale e funzionale: e' una grande storia che oltre a essere raccontata va celebrata". Come quella della Nazionale U17 che nel 2014, allenata proprio da Sbardella, al Mondiale in Costa Rica vinse la medaglia di bronzo: "E le ragazze arrivavano tutte dal Calcio+15, fu un'avventura incredibile, una bella storia, un passaggio storico fantastico e fondamentale per farci capire che stavamo procedendo nella giusta direzione".

Leggi Anche