Coppa Italia: Milan in semifinale

Una doppietta di Piatek trascina la squadra di Gattuso, che ora affronterà la vincente di Inter-Lazio

di
  • A
  • A
  • A

Nel primo quarto di finale di Coppa Italia, il Milan supera il Napoli ed è la prima semifinalista. A San Siro finisce 2-0 per la squadra di Gattuso, che viene trascinata da uno scatenato Piatek. I partenopei vengono infatti eliminati dalla doppietta del nuovo centravanti rossonero, che sblocca il risultato all'11' e poi trova il bis con un super gol al 27'. Il Milan affronterà ora la vincente di Inter-Lazio.

LA PARTITA
Minuto 7: Kessie alza una palla al limite dell'area e Piatek ci prova con una bordata al volo senza pensarci un centesimo di secondo. Minuto 11: Laxalt lancia lungo dalla difesa, Maksimovic e Koulibaly partono con un attimo di ritardo e Piatek non perdona Meret con una rasoiata all'angolino. Minuto 27: Paquetà serve nuovamente il polacco, che accetta l'uno contro uno contro il centrale più forte del campionato (Koulibaly), rientra sul destro e infila sul secondo palo come il miglior Del Piero. Milan avanti 2-0 contro la seconda forza del campionato italiano e San Siro ai piedi del suo nuovo bomber. Un esordio da predestinati, che solitamente scelgono di presentarsi con gli effetti speciali.

Dopo l'ottima impressione di sabato sera, Gattuso sceglie infatti di schierare il nuovo acquisto per la prima volta dal 1': con lui ci sono Castillejo e Borini a comporre un tridente protetto egregiamente dal lavoro di (soprattutto) Bakayoko, ma anche Kessie e Paquetà. Il Milan, letteralmente trascinato dal bomber polacco, è poi intelligente nell'amministrare il doppio vantaggio con umiltà e sacrificio. Una squadra a immagine e somiglianza del proprio allenatore, che nelle due partite degli ultimi quattro giorni ha concesso poco o niente a un attacco che solitamente macina occasioni.

Il Napoli buca l'ennesimo appuntamento importante con una prestazione che dovrebbe preoccupare, e non poco, l'intero staff di Ancelotti, che prosegue con il 4-4-2 senza avere in rosa veri esterni di ruolo ad eccezione di Callejon, stasera in panchina per 85 minuti. Ogni azione offensiva, o quasi, passa dai piedi di Insigne, che dopo un gol divorato (13') finisce presto per spegnersi insieme al resto dei compagni. Gli azzurri sono prevedibili e scolastici, mentre davanti Milik si prende un'altra gara di riposo e non lascia traccia. Una bocciatura generale per il Napoli, che dopo l'eliminazione dalla Champions fallisce anche in Coppa Italia, mentre in campionato la Juve è già lontana 11 punti. La salita, per Ancelotti, inizia a farsi dura.

LE PAGELLE

Piatek 8 - Impatto devastante sulla partita, con due reti straordinarie in 27'. Ha fame, ha voglia, è rapido e pieno di talento: Higuain è già un lontano ricordo.

Bakayoko 7 - Non solo sostanza in mezzo al campo. Fa valere il fisico contro tutto e tutti, è veloce ad avviare l'azione appena ha la palla tra i piedi.

Romagnoli 6,5 - Attento e preciso al centro della difesa. Dalle sue parti non si passa.

Milik 4,5 - Altra serata da dimenticare dopo la pessima prova di sabato sera. Poco movimento, spesso è in ritardo e senza ispirazione: non si vede mai.

Insigne 5 - Tra i suoi piedi passano tantissimi palloni, ma non trova mai la giocata giusta per colpire o per mandare in porta qualche compagno.

Koulibaly 5 - Non chiude in occasione del raddoppio del Milan, ma anche sul primo gol ha diverse colpe insieme a Maksimovic. Anche ai migliori capitano giornate storte.

IL TABELLINO

MILAN-NAPOLI 2-0
Milan (4-3-3): G. Donnarumma 6,5; Abate 6, Musacchio 6, Romagnoli 6,5, Laxalt 6; Kessie 6, Bakayoko 7, Paquetà 6,5 (40' st Rodriguez sv); Castillejo 6, Piatek 8 (33' st Cutrone sv), Borini 6 (15' st Calhanoglu 6).
A disp.: A. Donnarumma, Plizzari, Calabria, Tsadjout, Montolivo, Conti, Mauri, Bertolacci, Suso. All.: Gattuso 7
Napoli (4-4-2): Meret 5,5; Malcuit 5,5 (40' st Callejon sv), Maksimovic 5, Koulibaly 5, Ghoulam 5,5; Fabian Ruiz 6, Allan 5,5 (1' st Ounas 6), Diawara 5 (13' st Mertens 5), Zielinski 5; Insigne 5, Milik 4,5.
A disp.: Ospina, Karnezis, Mario Rui, Hamsik, Gaetano, Luperto. All.: Ancelotti 5
Arbitro: Giacomelli
Marcatori: 11' e 27' Piatek (M)
Ammoniti:
Malcuit, Milik, Koulibaly (N)
Espulsi: -

LE STATISTICHE
Il Milan non raggiungeva le semifinali di Coppa Italia per due edizioni consecutive nel torneo dal biennio 2010/11 e 2011/12.
Il Napoli viene eliminato ai quarti di finale per la terza volta (la seconda consecutiva) nelle ultime quattro edizioni della competizione.
Il Napoli ha subito esattamente due gol in tre delle ultime quattro gare giocate ai quarti di finale di Coppa Italia, dopo che aveva mantenuto la porta inviolata in tutte le precedenti cinque.
Il Milan ha registrato un possesso palla del 36,1 %: soltanto nel match di Europa League del novembre scorso contro il Real Betis ha fatto peggio (35,9%).
La doppietta firmata da Krzysztof Piatek con la maglia del Milan è arrivata con i primi due tiri nello specchio tra campionato e Coppa.
Krzysztof Piatek è andato a bersaglio in ciascuna delle tre gare disputate in Coppa Italia (otto reti complessive, sei con il Genoa).
Krzysztof Piatek (21) è il secondo giocatore più giovane ad aver realizzato almeno 20 gol nei cinque maggiori campionati europei, in tutte le competizioni, dopo Kylian Mbappé (22).
Primo assist di Lucas Paquetá nelle quattro gare giocate finora con la maglia del Milan.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments