VERSO INTER-ROMA

Roma: con l'Inter rientra Pellegrini, per Mou la prima nel "suo" San Siro

Il portoghese per la prima volto dopo il Triplete del 2010 affronterà l'Inter d'avversario: il capitano giallorosso verso il rientro, fiducia a Zaniolo in attacco

  • A
  • A
  • A

Sarà una prima volta emozionante, ma che allo stesso tempo richiederà grande freddezza. José Mourinho è pronto a tornare nel San Siro nerazzurro per la prima volta da avversario a undici anni e mezzo dalla conquista del Triplete, ma lo farà in un quarto di finale di Coppa Italia, un match da dentro o fuori in cui la sua Roma non può permettersi passi falsi. Il portoghese dovrebbe poter nuovamente contare sul capitano, Lorenzo Pellegrini, ed è deciso a dare fiducia all'ex Zaniolo dopo il convulso finale di partita contro il Genoa.

© Getty Images

Già dopo la vittoria sul Lecce agli ottavi lo Special One aveva spiegato come avrebbe dovuto approcciarsi all'incontro: "Dovrò cercare di non avere emozioni, provare a fare una partita come un’altra - erano state le sue parole -. Sono sicuro che ci sarà grande rispetto, perché la gente non dimentica". Il Meazza va verso il tutto esaurito o quasi, con oltre 30 mila tifosi pronti a riaccoglierlo e, certamente, ad acclamarlo, almeno fino al fischio d'inizio.

Al di là delle emozioni e delle suggestioni, però, c'è da pensare al campo. La Roma si troverà di fronte un'Inter ferita dalla rimonta subita nel derby e desiderosa di tenere aperti tutti i fronti il più a lungo possibile. Per affrontare i nerazzurri il tecnico portoghese spera innanzitutto di poter contare su un Lorenzo Pellegrini nuovamente al 100%: il capitano è quasi del tutto recuperato, partirà per Milano e se Mou dovesse decidere di schierarlo da titolare potrebbe essere lui a far riposare Mkhitaryan.

Per il resto non sono molti i dubbi di formazione: la difesa sarà quella titolare, composta da Smalling, Mancini e Ibanez, sugli esterni spazio a Karsdorp e Vina, con Cristante e Oliveira a completare il centrocampo. Davanti, al fianco dell'intoccabile Abraham, ci sarà Zaniolo, che poi dovrà scontare un paio di giornate di squalifica a causa del rosso per proteste rimediato nel convulso finale di partita col Genoa.

La società giallorossa si è stretta attorno all'attaccante, nonostante il nervosismo per la rete annullata e la conseguente espulsione e, come riporta il Corriere dello Sport, il ragazzo ha anche ricevuto una telefonata di incoraggiamento da parte di Gianluca Vialli, che gli ha fatto i complimenti e gli ha assicurato il sostegno e la fiducia della Nazionale. Per battere la "sua" Inter, Mourinho potrà certamente contare su di lui.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti