CHAMPIONS LEAGUE

Juve, l'insidia Porto sulla strada che porta a Istanbul

Stasera si gioca l'andata degli ottavi di finale

  • A
  • A
  • A

Riparte da Oporto il sogno della Juventus di vincere la Champions League. Questa sera si gioca l'andata degli ottavi di finale contro un avversario, il Porto, sulla carta abbordabile, ma forse anche per questo più pericoloso di altri visto il recente passato. A metà tra sogno e obiettivo. Pirlo non si sbilancia sulle reali ambizioni. Al suo posto però ci pensa Cristiano Ronaldo a indicare la via, che non può che portare, nei pensieri del portoghese, alla finale di Istanbul (Covid permettendo).

Vedi anche Conceiçao è preoccupato: "Ronaldo è il migliore ma la Juve è tanto altro" Champions League Conceiçao è preoccupato: "Ronaldo è il migliore ma la Juve è tanto altro" Il primo ostacolo da superare è l'ostico Porto di Sergio Conceiçao, squadra scorbutica, che prende pochi gol, una sorta di Atletico Madrid in salsa lusitana. L'avversario è, come detto, alla portata dei bianconeri, che negli ultimi due anni sono però usciti di scena proprio contro rivali sulla carta inferiori, vedi Ajax e Lione. Errore che alla Continassa non vogliono piu' ripetere.

Pirlo è consapevole che la gara si gioca su 180 minuti e che quella di stasera non è decisiva. A maggior ragione sapendo di non poter contare su pilastri come Arthur e Cuadrado, assenze pesanti a cui si aggiunge quella di Bonucci e di Dybala, che sarà con i compagni in Portogallo, ma non è ancora pronto per giocare.

Vedi anche Ronaldo: "Il Porto può essere l'inizio del viaggio verso la finale" Champions League Ronaldo: "Il Porto può essere l'inizio del viaggio verso la finale" Rispetto al Napoli quindi l'unico rientro è quello di Aaron Ramsey, che andrà a rimpolpare un pacchetto di centrocampo ridotto ai minimi termini. Ronaldo guiderà l'attacco, Chiellini comanderà la difesa. Al "Do Dragao" riparte il cammino di una Juve che vuole sognare in grande in Europa senza pensare alla rincorsa scudetto.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments