IN ATTESA DEL 17 GIUGNO

Champions ed Europa League, la Uefa vuole aprire a un po' di pubblico

Nella scelta della sede sarà decisiva la possibilità di riempire anche in minima parte gli stadi

  • A
  • A
  • A

Si susseguono le indiscrezioni su come, dove e quando si giocheranno le fasi finali di Champions ed Europe League. In attesa della decisione ufficiale del 17 giugno, l'ultima voce vorrebbe la Uefa decisa a giocare le partite decisive con un minimo di pubblico presente allo stadio. Questo sarà un fattore importante, se non decisivo, nella scelta delle sedi, che dovrebbero prendere il posto di Istanbul e Danzica.. Al momento, la capitale portoghese Lisbona è considerata favorita per ospitare la Champions (con la formula della Final Eight in leggero vantaggio su quella della Final Four), mentre per l'Europa League si pensa a Francoforte e ad altre tre città della Germania. 

Vedi anche Champions League, la Turchia ci crede ancora: "Fiduciosi di poter ospitare la finale a Istanbul" Champions League Champions League, la Turchia ci crede ancora: "Fiduciosi di poter ospitare la finale a Istanbul" I prossimi giorni, comunque, saranno fondamentali per capire quali paesi potranno dare garanzie su un'apertura parziale e programmata degli stadi. Con il calendario stravolto dall'emergenza coronavirus, è ormai scontato il format accorciato con partite in gara secca, prima della finale, mentre si disputeranno dove previsto le sfide di ritorno degli ottavi di entrambe le competizioni, salvo diverse disposizioni dei governi nazionali.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments