CHAMPIONS LEAGUE

Champions League, Setien e Vidal: "Bayern forte, ma lo è anche Barça"

  • A
  • A
  • A

"Conosciamo il loro valore: le statistiche confermano solamente le loro qualità. Sono una squadra straordinaria, ma lo siamo anche noi, è una dato di fatto. Sarà una sfida equilibrata". Così Quique Setien, allenatore del Barcellona, nel corso della conferenza stampa alla vigilia della partita di Champions League contro il Bayern Monaco. "Loro sono una squadra completa, che sa metterti sotto pressione, attaccare e difendere in tanti. Dovremo saper sfruttare il possesso palla ed eludere il loro pressing, in quel caso possiamo fargli male. Non credo che una squadra dominerà la partita, vincerà chi saprà sfruttare le proprie occasioni", aggiunge il tecnico catalano come riporta il sito dell'UEFA. 

"Domani affrontiamo i campioni di Bundesliga, ma loro affrontano il Barcellona, e noi siamo la migliore squadra al mondo", ha detto il centrocampista del Barcellona.

"Il Bayern è sempre favorito, vi ho giocato e so cosa si prova. Ma domani giocano contro di noi - ha aggiunto - e per me il Barcellona è la squadra più forte del mondo. Non credo quindi vi sia una vera favorita, alla fine la spunterà chi lo desidererà maggiormente raggiungere la semifinale".
"Capisco che i tifosi siano rimasti delusi, ma nelle ultime partite di campionato non abbiamo dimostrato il nostro vero valore. Ma in squadra c'è moltissimo talento - ha ribadito Vidal - abbiamo i giocatori più forti e se giochiamo come sappiamo possiamo battere chiunque. Domani lo vogliamo dimostrare".

Il pericolo pubblico numero 1 nelle file del Bayern è sicuramente il bomber polacco Robert Lewandowski, che Vidal conosce bene. "E' straordinario, un attaccante instancabile e pericolosissimo. Ho giocato due anni con lui - ha ricordato il cileno - e l'ho visto crescere, ho visto come si allenava e cosa e' diventato. Sara' dura fermarlo ma noi siamo pronti. È difficile paragonare Lewandowski e Leo (Messi, ndr), perché Leo è di un altro pianeta".
Dal canto suo Setien ha detto: "Lewandowski è un campione, ma non credo sia al livello di Messi. Sta attraversando un momento fantastico, ha segnato 13 gol in Champions League e fornito tanti assist, ma anche Leo sta alla grande e lo abbiamo visto contro il Napoli. Sarà bello veder giocare dei campioni come loro due".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments