Champions League, l'emozione di Cavani per il ritorno al San Paolo: "Qui tre anni fantastici"

L'attaccante del Paris Saint Germain accolto a Napoli con cori, applausi e regali quattro anni dopo i fischi dell'ultima volta

  • A
  • A
  • A

È il protagonista più atteso al San Paolo per Napoli-Paris Saint Germain, anche se Thomas Tuchel non è sicuro di schierarlo dal primo minuto. Stavolta il pubblico azzurro lo ha accolto con cori e applausi al suo arrivo all'Hotel Caracciolo, e non con fischi a ogni tocco di palla come nell'amichevole del 12 agosto 2014. Perché la prima partita ufficiale di Edinson Cavani a Napoli da ex è vissuta in modo diverso dai tifosi, che sperano di poter tornare a tifarlo dopo i sogni dell'estate. È stato emozionante il suo ritorno sul prato dello stadio di Fuorigrotta: passo lento, pensieroso, gli occhi che brillavano nel dare due sguardi verso le porte, le tribune e le curve che ha fatto cantare per tre anni, realizzando la maggior parte dei suoi 101 gol con il Napoli.

Il Matador non ha dimenticato il calore partenopeo e ci ha tenuto a ricordarlo anche ai suoi attuali tifosi alla vigilia di una partita fondamentale per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League: "Lì ho trascorso tre anni fantastici, ora ritroverò il Napoli da avversario in una partita molto complicata sia per noi che per loro. Sarà un gran match perché entrambi vogliamo vincere per passare il turno. Qui non è mai facile, ma noi dobbiamo cercare di imporci col nostro gioco e proveremo in tutti i modi a farlo", ha detto al sito del Psg.

Non ha voluto parlare di mercato, anche se i napoletani hanno provato a "convincerlo"  con alcuni regali (due overboard e delle mozzarelle) vedendolo arrivare in via Carbonara assieme ai vari Neymar, Buffon, Mbappé e Thiago Silva, tutti fischiati. Lo ha fatto, invece, il suo procuratore Fernando Guglielmone: "A Edinson piace Napoli, ma resta al Paris Saint Germain. Sono suggestioni della stampa italiana, ma io non ho avuto contatti con Aurelio De Laurentiis", ha tagliato corto l'agente. Che poi ha pronunciato la solita frase che potrebbe riaccendere le speranze di vedere Cavani allenato da Carlo Ancelotti in azzurro: "In futuro tutto è possibile, ma affinché possa tornare a Napoli ci devono essere le condizioni, il Psg sicuramente non lo regala. E lui in questo momento pensa a vincere la Champions con i parigini", ha concluso.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments