BAYERN

Bayern, Coman non dimentica il suo passato: "Un po' triste per il Psg"

L'attaccante francese dopo il successo in Champions League: "Merito dell'allenatore"

  • A
  • A
  • A

"È straordinario, provo grande felicità. Ma anche un po' di tristezza per il Psg, hanno fatto un percorso straordinario". Sensazioni contrastanti per Kingsley Coman, autore del gol decisivo nella finale di Champions League conquistata dal Bayern Monaco: "Bisogna rispettare quello che hanno fatto - ha raccontato l'ex giocatore dei campioni di Francia ai microfoni di RMC Sports - Noi abbiamo provato a mettere tanta pressione, non abbiamo subito gol e questa è la cosa più importante. Il Psg ha disputato una gran partita, noi anche. È stata una bella finale".

"È una serata magnifica, specialmente per me che ho segnato - continua Coman - Abbiamo rispettato molto il Psg, hanno fatto una grande finale. Mi dispiace per loro, ho ancora dei fratelli in squadra ma ora gioco qui e sono felice. Il segreto di questa stagione è l'allenatore - aggiunge l'ex Juve -, ci ha dato fiducia, serenità, ha trovato il modulo perfetto per noi e ha fatto le scelte giuste: è stato davvero bravo. In Serie A ho imparato tanto, se oggi sono quello che sono lo devo anche a quello che ho imparato in Italia. Dedico il trofeo a un amico di infanzia che ora non c'è più" conclude l'attaccante dei bavaresi. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments