Capitani contro, l'intervento killer di Davies su Brown è... nelle parti basse!

L'episodio cruento nella sfida tra Celtic Glasgow e Ross County, Brendan Rogers: "Entrata pericolosa e vergognosa".

  • A
  • A
  • A

Il calcio britannico ci ha abituati, nel suo dna, ad essere vigoroso e grintoso. A volte, però, si esagera ed è ciò che è accaduto nella partita tra Celtic Glasgow e Ross County. I biancoverdi hanno trovato i tre punti con un netto 3-0, senza troppa difficoltà, ma sul campo hanno lasciato ben altro. Ad immolarsi è stato proprio il capitano, Scott Brown, che al 39' del primo tempo è stato aspramente colpito ai testicoli da un intervento killer del capitano della squadra avversaria, Andrew Davies. Il centrocampista è entrato con il piede a martello, e tutti i tacchetti a disposizione, sulle parti basse del povero Brown, peraltro già a terra per una precedente scivolata. Contorto dal dolore allucinante per il colpo subìto, Brown è stato soccorso dallo staff medico. L'arbitro non ha potuto che estrarre il cartellino rosso e, ora, per Davies si annuncia una lunga squalifica, ben oltre le due giornate preveiste dal regolamento. Nel post-partita è rimasto scioccato anche l'allenatore del Celtic, Brendan Rogers, che ha commentato senza mezzi termini l'intervento: "Vergognoso e pericoloso, sono sicuro che Davies fosse fuori di sè, ma questi falli sono inammissibili". Per Scott Brown nessuna grave conseguenza, per fortuna, soltanto dolore, tanto dolore, che difficilmente dimenticherà.