Vittime di Londra, l'Arabia Saudita non si allinea al minuto di silenzio

Incredibile comportamento prima del fischio di inizio della partita contro l'Australia valida per le qualificazioni a Russia 2018

  • A
  • A
  • A

Incredibile, ma vero. Prima della gara contro l'Australia, valida per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018, l'Arabia Saudita ha scelto di non allinearsi sul cerchio del centrocampo durante il minuto di silenzio per ricordare le vittime del recente attentato terroristico a Londra. Per giustificare il comportamento, un portovoce della squadra saudita ha spiegato che l'omaggio all'inizio dei match non rientra nelle tradizioni arabe

Tutto è successo davanti agli occhi increduli degli spettatori presenti allo stadio e davanti alla tv. Lo speaker annuncia il minuto di silenzio per le vittime di Londra e i giocatori dell'Arabia Saudita invece di allinearsi a centrocampo con gli avversari e i direttori di gara, si disperdono per il campo come se dovessero iniziare a giocare. Un comportamento che subito ha provocato una bufera sui social, con migliaia di utenti che si sono scagliati contro la squadra saudita, accusandola di aver mancato di rispetto nei confronti delle vittime di Londra.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments