CORONAVIRUS

Valencia, nuovi casi positivi: contagiato il 35% della squadra

Lo ha annunciato il club in un comunicato ufficiale, senza fare i nomi di giocatori o membri dello staff

  • A
  • A
  • A

Il Valencia ha annunciato nuovi casi di positività al coronavirus. Il club spagnolo ha deciso di non comunicare né i nomi, né quanti giocatori o membri dello staff sono stati contagiati, ma ha sottolineato che il 35% della squadra (tra calciatori e tecnici) risulta al momento infetto. "Una riprova dell'alta contagiosità del virus - si legge nel comunicato ufficiale - A conferma del fatto che la popolazione deve rimanere in casa e seguire rigorosamente tutte le indicazioni delle autorità sanitarie".

afp

Il club ha spiegato che "tutti i casi in questione sono asintomatici e si trovano nel proprio domicilio, seguiti dai medici e con misure di isolamento, portando avanti con normalità il piano di lavoro programmato". Gli spagnoli non sembrano avere dubbi sul fatto che il contagio sia avvenuto durante la trasferta di San Siro contro l'Atalanta: "Nonostante le rigide misure adottate dal Club dopo aver giocato una partita di UEFA Champions League a Milano il 19 febbraio 2020, un'area che giorni dopo è stata confermata ad alto rischio dalle autorità italiane, allontanando il personale dall'ambiente di lavoro e dal pubblico in generale, gli ultimi risultati mostrano che l'esposizione ha causato circa il 35% dei casi positivi".

Già domenica scorsa il Valencia aveva annunciato 5 casi di Covid-19 tra i giocatori: si trattava di Mangalà, Garay, Gayà, Camarasa e Juan Aliaga.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments