TOTTENHAM

Tottenham, litigio Mourinho-Rose nello spogliatoio 

Animi accesi in casa Spurs prima del Watford, l'esterno costretto ad allenarsi da solo

  • A
  • A
  • A

La situazione in casa Tottenham non migliora, anzi, se possibile peggiora. Nonostante l'arrivo a Londra di José Mourinho, la squadra è ancora ottava in classifica, lontana otto punti dal quarto posto del Chelsea e inoltre dovrà fare a meno di Harry Kane fino al termine della stagione. E come se non bastasse la situazione Eriksen, ormai a un passo dall'Inter, lo Special One ora deve fare i conti anche con Danny Rose, uno dei senatori del gruppo, che stando a quanto scrive il ‘Daily Mail’ ha avuto un duro faccia a faccia col tecnico prima del match con il Watford

Secondo quanto scrive il quotidiano britannico, l’esterno si sarebbe arrabbiato per la decisione di Mourinho di non schierarlo in campo nell’ultima gara degli Spurs e lo avrebbe affrontato a muso duro, con il resto dello spogliatoio che non avrebbe preso bene i modi del nazionale inglese.

Dopo la gara Mourinho ha spiegato che Rose aveva accusato un problema fisico alla schiena e per questo non aveva partecipato al match, ma evidentemente il giocatore si sentiva in grado di scendere in campo e non ha affatto gradito la scelta tecnica del suo mister.

Ma lo Special One non perdona e Rose ha pagato a caro prezzo quello sfogo: il tecnico ha infatti deciso di farlo allenare anche nella giornata di domenica, però da solo. Col mercato aperto a questo punto non si può escludere che Rose, che piace a molti club di Premier, possa essere messo in vendita. 

Vedi anche Inter, Ausilio: "Eriksen? Fatta offerta ufficiale al Tottenham" inter Inter, Ausilio: "Eriksen? Fatta offerta ufficiale al Tottenham" Vedi anche Premier League: Eriksen non basta, Gazzaniga salva il Tottenham a Watford 
 
  Calcio estero Premier League: Eriksen non basta, Gazzaniga salva il Tottenham a Watford  

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments