DALL'INGHILTERRA

Superlega: Juve, Barça e Real pronte a riproporla senza numero chiuso

Secondo quanto riporta 'The Telegraph', i tre club promotori proveranno a rilanciare la proposta cambiando la formula originale

  • A
  • A
  • A

La famosa Superlega, l'idea che ha scandalizzato l'opinione pubblica solo pochi mesi fa e che sembrava accantonata per sempre, sta tornando alla ribalta grazie a un cambio della proposta originale. Secondo 'The Telegraph' Juventus, Real Madrid e Barcellona sono pronte a modificare la formula prevista inizialmente: non più una competizione a numero chiuso ma un torneo a cui accedere attraverso la tradizionale posizione nei campionati nazionali.

© Getty Images

Una sorta di Superlega 2.0 che tolga ai detrattori della prima ora l'alibi delle pari opportunità. Secondo il quotidiano inglese il presidente della Juventus Andrea Agnelli interverrà giovedì a un summit dell'industria sportiva, durante il quale dovrebbe presentare le nuove proposte della competizione. Ci sarebbe la volontà di incoraggiare la nascita di club competitivi in città o in nazioni che non hanno attualmente la possibilità di usufruire di partite di alto livello. L'idea sarebbe quella di rendere più democratico il mondo del pallone attuale, una situazione opposta a quella della idea primitiva. Le tre società promotrici si vorrebbero così opporre, secondo il prestigioso giornale inglese, all'Uefa e ai club di proprietà statale, come il Paris Saint-Germain gestito dalla Qatari Sports Investments, che secondo loro è a capo dell'associazione dei club europei "senza alcun processo elettorale trasparente".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti