Premier League, guai per Lemina

Il centrocampista non ha dichiarato chi fosse alla guida della sua auto

  • A
  • A
  • A

Guai per Mario Lemina. L'ex Juventus, in forza al Southampton, ha ricevuto una severa punizione dalla Corte di Aldershot. Multa record da 96mila sterline (106mila euro), la più alta mai comminata nel Regno Unito, 18 punti in meno sulla patente e ritiro della licenza per un anno. La decisione dei magistrati è arrivata alla terza sanzione dopo non aver dichiarato chi fosse alla guida del mezzo multato per eccesso di velocità.

Una dura punizione per il classe '92, pochi giorni dopo aver festeggiato la nascita del figlio Isaiah-King dalla compagna Fanny Neguesha. L'ex bianconero, infatti, ha dichiarato di non essere stato alla guida della sua Mercedes multata più volte per eccesso di velocità, "incolpando" prima il fratello e dopo il cugino (presenti con lui in Inghilterra).

Convocato dalla Corte di Aldershot, Lemina non si è presentato per discutere la punizione, ma presto parlerà con il Southampton dell'accaduto. Una multa record che supera di ben 10mila sterline il precedente primato ottenuto dal conduttore televisivo britannico Anthony McPartlin fermato ad aprile alla guida in stato d'ebbrezza. Disattenzione e superficialità che costano caro al centrocampista che dovrà pagare rimanendo a piedi per un anno e uscendo tre volte il suo stipendio settimanale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments