Sala, stop definitivo alle ricerche

Alle 16.15 l'annuncio della capitaneria di porto di Guernsey. Sono ormai vicine allo zero le possibilità di ritrovare in vita l'attaccante argentino

  • A
  • A
  • A

Sono definitivamente sospese le ricerche dell'aereo sul quale viaggiavano Emiliano Sala e il pilota precipitato lunedì sera nella Manica. Dopo che anche gli ultimi tentativi dei soccorritori non hanno dato alcun esito (è stata perlustrata a piedi anche l'isola di Burhou), l'annuncio è stato dato alle 16.15 dal capitano del porto di Guernsey, David Barker, che ha sottolineato nella nota come ormai le possibilità di trovare superstiti siano remote.

La Polizia ha deciso di sospendere le ricerche per Emiliano Sala. Intanto la Premier League s'è schierata al fianco del Cardiff, che qualche giorno prima della scomparsa aveva tesserato l'attaccante dal Nantes. Questo il comunicato della Lega inglese: "La Premier League è profondamente addolorata nell'apprendere che la ricerca di Emiliano Sala e del pilota David Ibbotson è terminata. I nostri pensieri sono con i due uomini e i loro cari. Continueremo a sostenere i nostri amici del Cardiff City Football Club in questo momento incredibilmente triste. Come segno di rispetto ci sarà un momento di riflessione silenziosa per Emiliano e David in tutte le partite della Premier League della prossima settimana".

Horacio Sala, padre del calciatore argentino Emiliano Sala, il cui aereo è scomparso sulla Manica, ha chiesto che le operazioni di ricerca continuino. "L'unica cosa che chiedo è che continuino a cercare, non è possibile che sia andata così", ha implorato Horacio Sala, dopo che la guardia costiera britannica ha annunciato l'interruzione delle operazioni per trovare l'aereo, misteriosamente scomparso in mare lunedì sera. "Speriamo di avere buone notizie, che possano continuare a cercarlo", ha aggiunto Sala senior ai giornalisti da Progreso, nel nord dell'Argentina, dove vive.

Il capitano del porto di Guernsey, David Barker, ha annunciato l'interruzione delle ricerche dell'areo precipitato nella Manica con a bordo Emiliano Sala e il pilota. Le possibilità che ci siano dei sopravvissuti - si legge nella note - sono davvero remote.

La polizia dell'isola di Guernsey ha annunciato che le ricerche a piede effettuate sull'isola di Burhou non hanno dato risultati: nessuna traccia dell'aereo o delle persone che erano a bordo.

Potrebbero essere sospese a breve le ricerche sulla Manica di Emiliano Sala. La polizia di Guernsey ha emesso un nuovo comunicato affermando che la ricerca sta procedendo senza dare risultati. "La ricerca è in corso e una decisione se procedere sarà presa una volta che tutti i mezzi schierati avranno completato la procedura di ricerca questa mattina - si legge nella nota - Le informazioni saranno rilasciate una volta disponibili".

Di chi era l'aereo? Si era diffusa la voce che fosse dell'intermediario calcistico Mark McKay, ma il diretto interessato ha smentito: "Posso confermare che quando Emiliano e il suo agente Meissa N'Diaye mi hanno detto che desideravano tornare a Nantes dopo che venerdì avevano firmato il contratto ho iniziato a organizzare il volo per portarlo a Nantes sabato mattina. Quella sera è stato confermato che c'era un volo disponibile per sabato e che lo avrebbe poi riportato a Cardiff. Mi sono messo in contatto con il Cardiff FC e il suo agente in questi ultimi giorni e continuerò a farlo. Voglio chiarire, a smentita di ciò che hanno riportato i giornali, che l'aereo coinvolto in questo terribile episodio non appartiene in alcin modo né a me né ad alcun membro della mia famiglia".

Non ci sono ancora novità sulle ricerche, ma spunta un altro mistero: a bordo del Piper Malibu partito da Nantes diretto verso Cardiff doveva esserci anche il secondo pilota, tale David Henderson che la sera di lunedì 21 gennaio aveva già passato gli ultimi controlli insieme all'attaccante Sala e all'altro pilota Ibboston. Notizia diffusa dal quotidiano francese Ouest France e Henderson sui social network ha precisato: "Contrariamente a quanto detto dalla stampa, non sono morto! Non ero su quell'aereo...".

La polizia dell'isola di Guernsey ha annunciato che ha ripreso questa mattina le ricerche dell'aereo con a bordo Emiliano Sala e il pilota.

Nonostante il dramma riguardante Emiliano Sala e l'ingente spesa fatta dal Cardiff per prelevarlo dal Nantes, il club inglese non chiederà una proroga del mercato per prendere una nuova punta. Lo ha detto il Ceo del Cardiff City, Ken Choo, ai microfoni di TalkSport.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments