INGHILTERRA

Premier, poker Arsenal al Leeds nell’unico match non fermato dal Covid

I Gunners dominano 4-1 in trasferta grazie alla doppietta di Martinelli e alle reti di Saka e Smith Rowe. Le altre partite ferme per il coronavirus

  • A
  • A
  • A

Splende solo la luce dell’Arsenal nel sabato di Premier League, segnato dalla sospensione di diversi incontri a causa del coronavirus. I Gunners dominano l’unico match disputato con un netto 4-1 al Leeds, prendendo il largo già nel primo tempo con la doppietta di Martinelli e la rete di Saka. Gli uomini di Bielsa accorciano al 75’ su rigore di Raphinha, poi il subentrato Smith Rowe firma il poker finale per i londinesi, quarti in classifica.

Festeggia solo l’Arsenal in un sabato di Premier League segnato dai rinvii per il coronavirus, che fanno saltare il lunch match Manchester United-Brighton e i quattro incontri pomeridiani. In campo scendono allora soltanto il Leeds e i Gunners, che si impongono in trasferta con un 4-1 mai in discussione. Partenza lampo degli uomini di Arteta, che nei primi cinque minuti impegnano tre volte un attento Meslier. L’Arsenal spinge e sfrutta i tanti errori in impostazione della formazione avversaria. Al 16’ Lacazette strappa il pallone a Forshaw al limite dell’area e serve Martinelli, che incrocia all’angolino per l’1-0. Il brasiliano, in grandissima forma questa settimana, firma la doppietta al 28’, freddando il portiere avversario a campo aperto sul passaggio filtrante di Xhaka. I pochi squilli d’orgoglio del Leeds nascono da iniziative personali di Raphinha, a cui manca la precisione in fase di finalizzazione. Al 42’ allora Saka cala il tris: l’esterno parte da destra, si accentra, vince un paio di rimpalli e buca Meslier con la complicità di una deviazione di Klich.

Per diversi minuti gli uomini di Bielsa, in cui l’infortunio di Harrison a partita in corso si aggiunge alle nove assenze al via, non propongono niente di interessante e anzi si fanno schiacciare. A un quarto d’ora dalla fine arriva il guizzo che può cambiare la partita: Gelhardt scappa via, entra in area e viene atterrato da un tackle di White, che porta al calcio di rigore. Dal dischetto Raphinha non sbaglia e accorcia sull’1-3. I padroni di casa provano a farsi vedere dalle parti di Ramsdale con Summerville, ma ogni speranza viene spenta dal gol del subentrato Smith Rowe su assist di Odegaard. Finisce quindi 4-1 e l’Arsenal festeggia il terzo successo consecutivo in Premier, che consolida (almeno per il momento) il quarto posto a quota 32. Dopo i 7 gol subiti dal City martedì, il Leeds continua a soffrire e a rischiare di venire risucchiato dalla lotta per non retrocedere. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti