INGHILTERRA

Premier League: lo United pareggia 1-1 sul campo dell’Everton, Tottenham ko

Bruno Fernandes pareggia il vantaggio siglato da Calvert-Lewin, gli Spurs cadono in casa 3-2 contro il Wolwerhampton

  • A
  • A
  • A

Termina 1-1 tra Everton e United. Dopo il vantaggio di Calvert-Lewin (incredibile l’errore di De Gea) i Red Devils pareggiano i conti al 32’ con Bruno Fernandes. Perde terreno in ottica Champions League il Tottenham di Mourinho, che si fa ribaltare in casa 3-2 dal Wolwerhampton, che aggancia lo United al quinto posto: nonostante vadano due volte in vantaggio con Bergwijn e Aurier, infatti, gli Spurs si fanno superare da Doherty, Jota e Jimenez.

EVERTON-MANCHESTER UNITED 1-1
Alla fine per lo United è un punto positivo quello guadagnato al Goodison Park contro l’Everton di Ancelotti. Al 3’ i Toffees sono già in vantaggio: errore clamoroso di De Gea che, nel tentativo di un rinvio in una situazione piuttosto tranquilla, colpisce in pieno Calvert-Lewin e la palla carambola incredibilmente in rete. Due minuti dopo l’attaccante dell’Everton s’invola sulla sinistra e con un tocco da futsal prova a sorprendere De Gea, che stavolta si supera e salva lo United. Matic scuote i suoi compagni con un tentativo a giro dal limite dell’area: Pickford viene salvato dalla traversa. Al 12’ percussione sulla destra di Wan-Bissaka e scarico per il centrocampista slovacco dello United che, senza pensarci due volte, scarica colpo sicuro ma Pickford si distende e respinge il tiro. Dopo un colpo di testa di Greenwood alto sopra la traversa, i Red Devils pareggiano meritatamente i conti al 33’: siluro dalla media distanza da parte di Bruno Fernandes, con Pickford non del tutto esente da colpe. L’Everton potrebbe tornare avanti con una punizione di Sigurdsson che si stampa sul palo. Dopo un tiro di Calvert-Lewin parato da De Gea e un doppio miracolo di Pickford sui tentativi a distanza ravvicinata di Bruno Fernandes ed Ighalo, ai padroni di casa viene annullato al 93’ dal Var il gol partita per una posizione di fuorigioco di Sigurdsson, considerata attiva, che ha forse ostruito la visuale di De Gea.

TOTTENHAM-WOLVERHAMPTON 2-3
Successo importantissimo per il Wolverhampton, che sbanca il New White Hart Lane, sorpassa in classifica proprio il Tottenham e aggancia il Manchester United in quinta posizione. Al 13’ Bergwijn sblocca la situazione a favore degli Spurs: il giovane talento olandese trova il rimbalzo giusto in area di rigore avversaria e batte Rui Patricio. Al 27’ c’è subito l’1-1, con Vinagre che se ne va sulla sinistra e mette al centro un pallone che, in area piccola, viene svirgolato sia da Tanganga sia da Dier: da due passi, per Doherty, insaccare è un gioco da ragazzi. Finale di tempo elettrizzante. Saiss conclude a lato di testa, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, anticipando il proprio compagno Doherty; Dele Alli s’inserisce in maniera spettacolare sulla conclusione in area di Lo Celso ma Rui Patricio blocca la sfera. Nel primo minuto di recupero arriva comunque il gol spettacolare di Aurier che, appena dentro l’area, riceve da Dele Alli e conclude con un bellissimo sinistro a giro, imparabile per Rui Patricio. Al 58’ si riequilibra però nuovamente il match: Diogo Iota insacca sulla linea di porta il tiro rasoterra di Doherty, al termine di un’azione ben elaborata e iniziata da Adama Traoré. A questo punto i Wolves ci credono e trovano il gol partita al 73’: palleggio ubriacante di Diogo Jota, che parte in velocità e serve in velocità Raul Jimenez, abile a mettere a sedere Tanganga e a battere Gazzaniga in uscita.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments