PREMIER LEAGUE

Premier League: il Leicester fallisce l'aggancio in vetta, il Fulham vince 2-1

I Cottagers vincono al King Power Stadium con Lookman e il rigore di Cavaleiro, inutile la rete di Barnes: le Foxes scivolano a -3 da Liverpool e Tottenham

  • A
  • A
  • A

Il Leicester non coglie l'occasione di agganciare Liverpool e Tottenham in vetta alla Premier e, nel posticipo della decima giornata, perde 2-1 in casa contro il Fulham. Al King Power Stadium, i Cottagers vincono grazie a due gol in 8 minuti: al 30', infatti, Lookman riceve da Anguissa e batte Schmeichel, mentre al 38' Cavaleiro raddoppia su rigore. Inutile la rete all’86’ di Barnes: le Foxes scivolano al quarto posto a quota 18.

Niente primo posto in Premier per il Leicester, che rimedia il terzo ko in casa. Al King Power Stadium, le Foxes partono meglio ma si divorano il gol dell'1-0 al 19': sugli sviluppi di un calcio di punizione, Tielemans colpisce il palo, mentre sulla ribattuta Fofana centra la traversa. Sei minuti dopo, Vardy cerca il gol di tacco, ma Areola è attento sul primo palo. Al 30', però, passa in vantaggio il Fulham: Anguissa, dopo una grande percussione centrale, serve Lookman, che solo davanti a Schmeichel non sbaglia. Al 38', Fuchs stende Reed in area e Cavaleiro, dal dischetto, non sbaglia, firmando il 2-0 per i Cottagers. Al 41', gli ospiti vanno addirittura vicini al 3-0, ma il capitano del Leicester tiene in vita i suoi con una grande parata sul diagonale sinistro di Lookman. Nella ripresa, Rodgers tenta il tutto per tutto inserendo subito l'ex Roma Under, ma sono i Cottagers a rendersi più pericolosi con Loftus-Cheek, murato in area di rigore, e Lookman, che va vicino al gol ma si vede negare la doppietta da un grande intervento di Schmeichel. Il Leicester accorcia le distanze all'86': sponda di testa di Vardy e sinistro in area di Barnes, che batte Areola. Ma non basta: finisce 1-2, con le Foxes che restano a quota 18 e falliscono l'occasione di agganciare Liverpool e Tottenham in vetta, scivolando al quarto posto. Successo fondamentale per il Fulham, che abbandona la zona retrocessione e sorpassa Burnley e West Bromwich, salendo a 7 punti.

WEST HAM-ASTON VILLA 2-1

Vittoria sofferta ma importantissima per il West Ham, che aggancia la zona Europa. Gli Hammers impiegano due minuti a passare in vantaggio: calcio d'angolo di Bowen e colpo di testa di Ogbonna, che firma l'1-0. Al 22', l'Aston Villa prova a rispondere con la punizione battuta da Hourihane e disinnescata da Fabianski. Tre minuti dopo, però, arriva il pareggio: Graelish si invola verso la porta e fa partire un destro dal limite che si insacca anche grazie alla deviazione di Ogbonna. I Villans vanno vicini alla rimonta al 37' con il destro al volo in area di Watkins che finisce di poco a lato e con la punizione di Hourihane sull'esterno della rete al 43'. Nella ripresa, la formazione di David Moyes si porta sul 2-1 dopo appena 30 secondi: Benrahma, entrato ad inizio secondo tempo, crossa al centro e Bowen, di testa, batte Martinez. L'Aston Villa si riversa in avanti alla ricerca del pareggio, soltanto sfiorato da Trezeguet al 64'. Otto minuti dopo, egiziano si procura un rigore per fallo di Rice, ma dal dischetto Watkins colpisce la traversa. L'ex Brentford prova a farsi perdonare al 92', ma il gol del 2-2 viene annullato per fuorigioco. Finisce 2-1 per il West Ham, che aggancia Southampton e Wolverhampton al quinto posto a quota 17 punti. Quarto ko nelle ultime cinque partite, invece, per l'Aston Villa, che fallisce l'aggancio al quarto posto del Leicester.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments