INGHILTERRA

 Premier League: il City travolge l’Arsenal. Ok Everton e Leicester

Gli uomini di Guardiola abbattono i Gunners 5-0. Successi esterni per Toffees e Foxes, solo pareggi negli altri tre match

  • A
  • A
  • A

Pioggia di gol nel sabato di Premier League. La terza giornata viene aperta dallo schiaffo del Manchester City all’Arsenal, con un secco 5-0 firmato Gundogan, Torres (doppietta), Gabriel Jesus e Rodri. Vincono anche l’Everton, 2-0 sul campo del Brighton, e il Leicester, 2-1 esterno contro il Norwich. Soltanto pareggi nelle altre sfide: 2-2 in Newcastle-Southampton e West Ham-Crystal Palace, 1-1 tra Aston Villa e Brentford.

MANCHESTER CITY-ARSENAL 5-0
Da un 5-0 all'altro
: il City conferma il suo fenomenale stato di forma replicando con l'Arsenal il risultato acquisito, sempre all'Etihad, contro il Norwich. I campioni d'Inghilterra in carica passano in vantaggio al 7': cross di Gabriel Jesus e colpo di testa vincente di Gundogan, con Leno che manda il pallone sulla traversa senza però riuscire ad evitare l'1-0 in favore dei padroni di casa. Al 12', è già 2-0: sugli sviluppi di calcio di punizione, Bernardo Silva mette al centro, dove Ferrán Torres sfrutta l'errore di Cedric e da pochi passi insacca. Al 35', la partita peggiora ulteriormente per i Gunners: Xhaka entra in maniera durissima su Cancelo, rimedia il rosso e lascia la formazione di Arteta in dieci. Gli uomini di Guardiola ne approfittano subito, e al 43' arriva il 3-0: Grealish se ne va sulla sinistra e mette al centro per Gabriel Jesus, che a porta vuota non può sbagliare.

Nella ripresa, Leno mura Bernardo Silva, ma al 53' non può nulla su Rodri, che riceve al limite da Ferrán Torres e con il destro trova l'angolino basso dalla media distanza, firmando il 4-0. Dopo il poker, Guardiola inserisce Sterling, subito a caccia del gol con un colpo di testa respinto da Leno e un destro a giro che non inquadra lo specchio della porta. Il City, però, non tira i remi in barca e il 5-0 è solo rinviato: all'84', Mahrez vede con un gran movimento in area Ferrán Torres, che di testa insacca anche grazie all'aiuto del palo. Nel finale, lo stesso ex Leicester si mette in proprio a caccia del sesto gol, ma il suo sinistro in area viene bloccato sul primo palo da Leno. Finisce 5-0: il City sale a quota 6 e centra il secondo successo consecutivo con questo risultato. Avvio da incubo, invece, per l'Arsenal di Arteta: 0 punti, 0 gol fatti e 9 subiti.

ASTON VILLA-BRENTFORD 1-1
Finisce in pari la sfida tra Aston Villa e Brentford, con un punto che tutto sommato accontenta entrambe. Primo quarto d’ora dal grande spettacolo. Gli ospiti passano subito in vantaggio con il destro vincente di Toney su corner di Jansson ma vengono ripresi dopo pochi minuti dallo splendido tiro da fuori area di Buendia, che centra l’angolino e riporta il match in parità. Il Brentford continua a spingere ma non riesce a tornare avanti prima dell’intervallo, nonostante il tentativo pericoloso di Henry, che si spegne vicino al palo. Un Ashley Young propositivo non basta all’Aston Villa per creare occasioni davvero importanti nella ripresa, nonostante un gioco più offensivo. Con l’1-1 finale, il Brentford rimane imbattuto in Premier, mentre i Villans salgono a 4 punti.

BRIGHTON-EVERTON 0-2
Vittoria esterna per l’Everton, che espugna il campo del Brighton 2-0. Gli ospiti giocano un primo tempo in controllo della partita, proponendosi spesso nella metà campo avversaria. Alla mezz’ora ci prova Townsend dalla distanza con un tiro rasoterra respinto in corner da Sanchez. Il vantaggio dell’Everton arriva a cinque minuti dalla fine del primo tempo, quando Gray riceve dall’ex Napoli Allan e si invola verso l’area avversaria, concludendo con un preciso diagonale che si infila all’angolino. In avvio di ripresa arriva il raddoppio, sul rigore concesso per il fallo commesso da Veltman e trasformato da Calvert-Lewin con un preciso tiro all’angolino sinistro. Gray fallisce l’occasione del ko definitivo, ma l’Everton protegge il 2-0 esterno e sale a 7 punti. Si ferma per la prima volta il Brighton, che aveva vinto le prime due partite di campionato.

NEWCASTLE-SOUTHAMPTON 2-2
Pareggio spettacolare e pieno di colpi di scena tra Newcastle e Southampton, che si dividono la posta sul 2-2. Partita vivace fin al Saint James’ Park, dove le due squadre si affrontano a viso aperto. I padroni di casa partono meglio, ma i Saints hanno la prima vera chance, con il tiro di Djenepo appena alto sopra la traversa. I Magpies rispondono con la punizione di Murphy, alta di poco, e il colpo di testa di Wilson, su cui McCarthy si supera con un ottimo intervento. Il vantaggio dei padroni di casa arriva a inizio ripresa con un altro colpo di testa di Wilson, servito da una sponda aerea di Murphy. Il Newcastle commette però l’errore di abbassare il ritmo e il Southampton non perdona, agguantando il pari al 74’ con il sinistro di Elyounoussi. La partita esplode nel recupero: appena dopo il 90’ Saint-Maximin trova il destro potente per riportare il Newcastle in vantaggio. Al 93’ però Lascelles commette fallo su Armstrong in area, confermato dopo un breve check al Var. Dal dischetto (è ormai il 96’) Ward-Prowse non sbaglia e sentenzia il 2-2 definitivo.

NORWICH-LEICESTER 1-2
Il Leicester soffre ma trova il successo 2-1 sul campo di un Norwich volenteroso. Pronti via e i Foxes trovano subito l’1-0 con il gol del solito bomber Vardy, che riceve da Pereira e infila sotto la traversa. Lo stesso attaccante grazie gli avversari sbagliando il possibile raddoppio alla mezz’ora, e il Leicester paga caro l’errore: a poco dalla fine del primo tempo Pukki infila il rigore concesso con l’ausilio del Var. Gli ospiti tornano a spingere dopo l’intervallo e ritrovano il vantaggio con la rete di Albrighton, che chiude uno scambio con Vardy con un destro secco all’angolino. Ancora una volta il Norwich reagisce, ma il pareggio di McLean viene annullato per fuorigioco con la tecnologia. Nel recupero Iheanacho sfiora il terzo gol per i suoi, ma al Leicester il 2-1 esterno basta e avanza per salire a 6 punti. Continua l’incubo del Norwich, ancora a secco dopo tre giornate.

WEST HAM-CRYSTAL PALACE 2-2
Il West Ham rallenta la sua corsa finora perfetta in Premier League pareggiando in casa contro il Crystal Palace con un 2-2 pieno di emozioni. I padroni di casa passano in vantaggio al 39’ con Fornals, che sfrutta il suggerimento di Antonio per calciare con precisione all’angolino. Il Crystal Palace esce meglio dagli spogliatoi e pareggia con Gallagher, servito dal colpo di testa di Benteke. Gli uomini di Moyes non si rassegnano al pari e ritornano subito avanti con Antonio, che trova lo spiraglio giusto di mancino. La gioia non dura nemmeno due minuti: di nuovo Gallagher pareggia i conti per il definitivo 2-2. Il West Ham sale quindi a sette punti e rimane nella zona alta della classifica, mentre per il Crystal Palace si tratta del secondo punto in Premier, dopo il pareggio contro il Brentford.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments