INGHILTERRA

Premier League: è subito lo United di Ronaldo. Vincono anche City e Chelsea, Tottenham ko

Il portoghese segna due reti nel 4-1 dei Red Devils al Newcastle, Bernardo Silva decisivo con il Leicester. Lukaku (doppietta) e Kovacic stendono l’Aston Villa, l'Arsenal si sblocca

  • A
  • A
  • A

E’ subito il Manchester United di Cristiano Ronaldo: nella quarta giornata di Premier League, il portoghese segna una doppietta nel 4-1 dei Red Devils al Newcastle a Old Trafford. Bruno Fernandes e Lingard completano la festa. Vincono anche il City, che piega il Leicester grazie a Bernardo Silva, e il Chelsea 3-0 all’Aston Villa con doppietta di Lukaku e Kovacic. Crolla il Tottenham (3-0 dal Crystal Palace), si sblocca l'Arsenal: 1-0 al Norwich.

CRYSTAL PALACE-TOTTENHAM 3-0
Prima sconfitta in Premier League per il Tottenham che, dopo tre successi nei primi tre turni di campionato, crolla inesorabilmente 3-0 sul campo del Crystal Palace. Festa grande al Selhurst Park Stadium per la prima vittoria stagionale della squadra di Patrick Vieira. La prima frazione del match non è esattamente delle più divertenti. Il possesso palla difensivo è molto sterile da parte dei padroni di casa, che comunque non corrono sostanzialmente pericoli e, anzi, riescono ad arginare gli ospiti per tutta la seconda metà del primo tempo. Ci sono solo opportunità potenziali per gli Spurs: come ad esempio quella che vede Lucas Moura scappare con un mezzo coast to coast, ma poi Reguillon spreca tutto con una bruttissima palla orizzontale. Nel frattempo non dura nemmeno un quarto d’ora la partita di Dier, il quale rimane a terra dopo un contrasto con Ayew; al suo posto entra il gallese Rodon. Al 35’ Zaha prova la staffilata, ma il suo tiro sibila alla destra di Lloris dopo una deviazione.

Il sinistro di Lucas Moura, bloccato da Guaita apre la ripresa. Poi, c’è la prima vera importante occasione da gol. Ed è per il Crystal Palace: Zaha crossa su Benteke, che stoppa e prepara la rovesciata a Lloris praticamente battuto, ma al suo posto arriva Gallagher che tira addosso ad un avversario. Match che si complica terribilmente per il Tottenham al 58’: fallo ingenuo a centrocampo di Tanganga, già ammonito, e cartellino rosso per lui. In superiorità numerica la formazione allenata da Vieira si rende pericolosa due volte con Ayew: nella seconda il ghanese scatta tutto solo e conclude a botta sicura, ma Dele Alli s’immola salvando il risultato. Lo salva ancora di più Reguillon, che spazza via con la testa sulla linea un tiro-cross di Mitchell. Una gara che sembra stregata per il Crystal Palace si sblocca su rigore al 76’: Davies prova ad intercettare il cross di Gallagher colpendolo con la mano in pieno e, dal dischetto, Zaha spiazza Lloris. Il muro del Tottenham crolla inesorabilmente e il pallone messo al centro proprio dall’attaccante ivoriano vale il raddoppio all’84’ dell’esordiente Edouard, che poi si ripete in pieno recupero. 3-0 e fine dell’imbattibilità per gli uomini di Espírito Santo.

MANCHESTER UNITED-NEWCASTLE 4-1
È subito, di nuovo, il Manchester United di Cristiano Ronaldo: l'ex Juventus segna una fondamentale doppietta nel giorno del suo secondo debutto con la maglia dei Red Devils, che battono 4-1 il Newcastle grazie alle due reti dell'ex Juventus e ai gol di Bruno Fernandes e Lingard. Nel recupero di un primo tempo in cui i Magpies bloccano gli uomini di Solskjaer cercando di rendersi pericolosi con le ripartenze (in particolare con Saint-Maximin), il cinque volte Pallone d'Oro timbra il suo ritorno ad Old Trafford con un tap-in in area dopo la pessima parata di Woodman sul tiro di Greenwood deviato da Clark. Al 56', la doccia fredda per lo United: Saint-Maximin serve l'accorrente Manquillo, che con un diagonale destro brucia de Gea per l'1-1 degli ospiti. Il pareggio, però, dura appena 6 minuti, perché al 62' Ronaldo firma la sua doppietta con un sinistro in area che passa in mezzo alle gambe di Woodman. La sfida si chiude virtualmente all'80', con lo splendido destro all'incrocio dalla lunga distanza di Bruno Fernandes. C'è però tempo anche per il poker dei Red Devils: a segnare è Lingard, che nel finale entra e al 92' conclude una splendida azione corale della formazione di Solskjaer. Giornata perfetta per lo United, che festeggia il ritorno di Cristiano Ronaldo e si gode la vetta della Premier League.

LEICESTER-MANCHESTER CITY 0-1
Il Manchester City risponde alla vittoria dello United e batte 1-0 al King Power Stadium il Leicester, che in più circostanze spaventa i campioni d'Inghilterra in carica. Vestergaard è uno dei protagonisti del primo tempo: il suo colpo di testa al 12' impensierisce Ederson, mentre è Grealish a farsi vedere nell'area degli uomini di Rodgers. Ad inizio ripresa, i padroni di casa fanno nuovamente tremare i Citizens: Barnes colpisce di testa la traversa, mentre subito dopo la rete di Vardy viene annullata per fuorigioco. Gli ospiti, però, passano al 62': il tiro di Cancelo deviato da Soyuncu spiazza Schmeichel e diventa un assist perfetto per Bernardo Silva, che a porta vuota ringrazia e firma il vantaggio per la formazione di Guardiola. Walker va vicino al raddoppio al 73', mentre cinque minuti dopo Ederson salva su Lookman e mantiene la porta inviolata. Finisce 1-0: il City sale a 9 punti, a -1 dalla vetta e dai rivali cittadini dello United.

ARSENAL-NORWICH 1-0
Dopo tre partite senza punti e senza gol, l'Arsenal si sblocca e, grazie alla rete di Pierre-Emerick Aubameyang, trova il primo successo in campionato. Dopo un primo tempo in cui l'unica vera occasione capita sulla testa di McLean per gli ospiti, la sfida si sblocca al 66', e in modo a dir poco rocambolesco: Pépé colpisce con due conclusioni i due legni della porta difesa da Krul, poi cadendo riesce a servire Aubameyang che, da pochi passi, firma l'1-0 che regala tre punti fondamentali ai Gunners. La formazione di Arteta resiste e si sblocca, portando a casa tre punti fondamentali dopo 270 minuti disastrosi in Premier League. Il Norwich, invece, incassa il quarto ko in altrettante partite, con appena un gol fatto e ben undici subiti.

SOUTHAMPTON-WEST HAM 0-0
Finisce senza reti l'atteso match tra il Southampton e il West Ham, che fallisce l'occasione di restare in vetta alla Premier. Al St. Mary's Stadium, sono proprio i Saints a rendersi pericolosi per primi, con Djenepo che si vede respingere sulla linea il gol del possibile 1-0, mentre nel secondo tempo Armstrong colpisce di testa ma la sfera finisce alta sopra la traversa. Al 68' si vedono anche gli Hammers, con McCarthy bravo a murare la conclusione in area di Bowen. Nel finale, però, i padroni di casa sfiorano la vittoria con il palo di Broja e l'errore di Elyounoussi solo davanti a Fabianski. Proprio nel recupero, Michail Antonio rimedia il secondo giallo e lascia il West Ham in dieci, ma il Southampton, al terzo pari di fila, non riesce ad approfittarne.

WATFORD-WOLVES 0-2
Il Wolverhampton si porta a casa un fondamentale successo in trasferta, con lo 0-0 contro il Watford che si avvicina inesorabile fino al 74'. Proprio nell'ultimo quarto d'ora, infatti, gli ospiti la sbloccano grazie all'autorete di Sierralta, che nel tentativo di respingere un cross batte Bachmann di testa. Nove minuti dopo arriva il raddoppio, con Hwang Hee-Chan che sfrutta un rimpallo e insacca da pochi passi. Finisce 2-0 per gli uomini di Lage, che ottengono la prima vittoria in Premier dopo tre ko nei primi tre incontri e agganciano proprio il Watford, che dopo il successo all'esordio con l'Aston Villa non ha più fatto punti.

BRENTFORD-BRIGHTON 0-1
Vittoria preziosissima per il Brighton, che proprio nel finale batte 1-0 il Brentford e, a sorpresa, sale a quota 9, agganciando Manchester City e Tottenham. I Seagulls cancellano il ko interno contro l'Everton vincendo in casa della neopromossa grazie alla conclusione in area al 90' di Trossard, che batte Raya e regala tre punti prestigiosissimi ai suoi. Per i padroni di casa, invece, arriva il primo ko in Premier, dopo la vittoria con l'Arsenal all'esordio e i pareggi con Crystal Palace e Aston Villa.

CHELSEA-ASTON VILLA 3-0
Vittoria e aggancio al Manchester United in vetta alla classifica per il Chelsea, che supera 3-0 l’Aston Villa in casa grazie alle reti di Lukaku (doppietta) e Kovacic. I Blues salgono così a 10 punti, mentre i Villains subiscono la seconda sconfitta in campionato e restano a 4 punti. La partita è subito in discesa per i padroni di casa, in vantaggio dopo appena 10 minuti con il solito Lukaku su assist in profondità di un ispirato Kovacic. Proprio il croato, infatti, ipoteca l’incontro in avvio di secondo tempo sfruttando al meglio un erroraccio di Mings, il cui retropassaggio al portiere diventa un perfetto assist per l’avversario. Gli uomini di Tuchel a questo punto amministrano il doppio vantaggio mentre gli avversari non riescono quasi mai a rendersi pericolosi e la partita scivola via fino al recupero, quando ancora Lukaku supera il portiere avversario con una botta sotto la traversa e segna la terza rete in campionato.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments