Moyes alla giornalista: "Anche se sei donna ti potrei prendere a schiaffi"

Il tecnico del Sunderland ha chiesto scusa, ma rischia una multa dalla FA

Moyes alla giornalista: "Anche se sei donna ti potrei prendere a schiaffi"

Una frase pronunciata fuori onda durante una discussione rilassata ha messo David Moyes nella bufera. Il tecnico del Sunderland lo scorso 18 marzo dopo il pari contro il Burnley si è rivolto così a Vicki Sparks, reporter della BBC: "Anche se sei donna potrei prenderti a schiaffi". Immediate le scuse, ma dopo la diffusione del video le accuse di sessismo verso l'ex manager dello United sono volate. "Non pensavo quelle parole" ha ribadito Moyes.

Caso rientrato per il manager del Sunderland e la reporter inglese, ma non per il ministro dello sport che - dopo aver visto le immagini diffuse due settimane dopo l'episodio fuorionda - ha commentato: "Fosse stato un maschio non si sarebbe rivolto così". Un'accusa di sessismo che ha costretto Moyes a tornare sull'accaduto: "Quelle parole non riflettono il mio pensiero. Ho ammesso l'errore e la giornalista ha accettato le mie scuse". Circostanza confermata da ambo le parti, ma che non chiude la polemica.

Dopo il match pareggiato dal Sunderland ultimo in classifica contro il Burnley, la Sparks aveva chiesto al manager: "La presenza del proprietario in tribuna le ha messo più pressione?". Da lì la reazione un po' così di Moyes, che non si aspettava - visto il clima piuttosto rilassato e colloquiale - tutto il polverone successivo. Ora la FA potrebbe multarlo.

TAGS:
Moyes
Sunderland
Polemica
Sessista

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X