Mls,super Ibra:doppietta e vittoria

I Galaxy battono i cugini: da 0-3 a 4-3 grazie alle magie di Ibra, al debutto e entrato nella ripresa

  • A
  • A
  • A

Non poteva sognare esordio migliore in Mls Zlatan Ibrahimovic con i Los Angeles Galaxy che vincono in rimonta nel derby con i Los Angeles FC. Avvio schock per i Galaxy, sotto di tre gol per la doppietta di Carlos Vela (5' e 26') e per l'autogol di Steres (48'). Poi i Galaxy accorciano con Lletget (61') e Pontius (73'). L'ingresso di Ibra è decisivo: al 77' il 3-3 con un destro di controbalzo da 35 metri, al 91' il gol di testa: doppietta e vittoria.

Ibrahimovic non delude le attese della vigilia e trascina i Galaxy in una vittoria straordinaria nel derby di Los Angeles. Nel primo tempo si fanno subito avanti i LAFC con la conclusione centrale di Blessing, ma Bingham blocca senza problemi. Al 5' arriva la rete della squadra di Bradley: Carlos Vela da fuori area lascia partire un sinistro che finisce sotto la traversa. I padroni di casa accusano il colpo, rischiando al 18' sul tiro di Kaye che si spegne a lato di pochi centimetri. Al 26' arriva anche il raddoppio: ancora una volta Vela, su assist di Rossi, lascia partire un tiro, da posizione centrale, che supera il portiere avversario. Nella seconda frazione arriva il tris, causato al 48' dall'autogol di Steres. I Galaxy sono nel pallone, ma accorciano le distanze al 61': tiro di destro di Lletget che si infila nell'angolo alto a destra.

Al 71' entra Ibrahimovic proprio al posto di Lletget, mentre al 73' Pontius firma il due a tre con una testata potente e precisa. Lo svedese si rende subito protagonista: al 77' l'ex Manchester United bagna il suo esordio con un destro da oltre 30 metri che non lascia scampo a Miller. Dopo aver subito tre reti in questa ripresa, la squadra di Bradley prova a riprendere il comando della partita, ma sono gli avversari a sfiorare il clamoroso vantaggio con Urena, che colpisce il palo. Al 91' è proprio l'uomo più atteso a regalare il successo alla propria squadra: Ibrahimovic anticipa tutti di testa e firma una doppietta che vale un successo importante quanto insperato dopo il primo tempo. Beffa clamorosa per la squadra di Bradley, che perde la testa della classifica in favore di Vancouver, invece Ibra e compagni agguantano la quarta posizione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments