Messi, incompiuto... nazionale

Senza Coppa America come Maradona ma anche senza successi con l'Argentina. La notte nera della Pulce

  • A
  • A
  • A

Resta un incompiuto, almeno in Nazionale, e per una volta è realmente come Diego Armando Maradona, anche lui senza una Coppa America nel suo palmares. La notte cilena di Leo Messi è tutta un disastro. Per una prestazione al di sotto delle sue possibilità, per la sconfitta, pare ovvio, ma anche per quanto accaduto in tribuna. Lo scrive Marca, che riporta un'indiscrezione del "Tiempo de Juego" e racconta di un'aggressione subita dai familiari della Pulce allo Stadio Nacional di Santiago. In tribuna per Leo c'erano i suoi genitori, Jorge e Celia, i suoi fratelli Rodrigo e Matías e due nipoti. Tutti costretti a trasferirsi in una zona sicura dello stadio dopo essere stati aggrediti da un tifoso. Senza subire danno alcuno, fortunatamente.

Aveva una faccia scurissima, Messi. Perché si porta addosso questa maledizione che in qualche modo lo qualifica. Il migliore del mondo senza successi in Nazionale. Impossibile pensarlo, ma tremendamente vero. E allora si capisce anche il gesto immediatamente successivo alla premiazione. Una medaglia da sfilarsi immediatamente dal collo e gettare via. Fuori i secondi.

Meglio, quindi, tornare a casa-Barça, dove ci sono gli amici di sempre. Come Piqué: "Felicidades a Chile y a @C1audioBravo por su primera Copa América de su historia! - scrive su twitter - Y aunque hoy no hayas ganado Leo, sabes que eres D10S". Un Dio, certo. Che piange alle porte del Paradiso.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments