Man City in ansia per De Bruyne

Il centrocampista belga si è fatto male ai legamenti di un ginocchio in allenamento

  • A
  • A
  • A

Sono ore d'ansia in casa Manchester City per le condizioni di Kevin De Bruyne. Il centrocampista belga, infatti, avrebbe danneggiato il legamento collaterale del ginocchio destro e per questo motivo rischia fino a tre mesi di stop. Come spiegato dai Citizens, per una diagnosi precisa bisognerà aspettare i test delle prossime ore. Pep Guardiola non può dormire sonni tranquilli, perché il giocatore potrebbe perdersi 18 partite.

L'infortunio è simile a quello subito nel 2016 in Coppa di Lega contro l'Everton, quando De Bruyne fu costretto a uno stop di nove settimane in seguito a un contrasto con Ramiro Funes Mori.

In quell'occasione il belga si fece male negli ultimi minuti del match, con l'allora portiere dell'Everton Joel Robles costretto a scusarsi dopo la partita perché aveva provato a far rialzare l'ex Wolfsburg credendo che stesse solo perdendo tempo.

Una brutta tegola per Guardiola, che rischia di perdere per 18 partite (di cui 11 di Premier) il suo miglior giocatore. Certo, al manager catalano le alternative non mancano, visto che i vari Bernardo Silva, David Silva, Phil Foden, Riyad Mahrez e Ilkay Gundogan possono sopperire alla sua assenza. Ma De Bruyne è un'altra cosa, è semplicemente il centrocampista più forte del mondo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments