Ligue 1: Neymar salva il Psg, 1-1 contro il Nizza

Il brasiliano torna al gol dopo quasi quattro mesi, Cavani sbaglia un rigore al 93'

  • A
  • A
  • A

Il Psg non riesce più a vincere. Contro il Nizza i campioni di Francia evitano un'altra sconfitta, pareggiando 1-1 al Parco dei Principi. Gli ospiti si portano in vantaggio al 46' con Ganago e potrebbero raddoppiare poco dopo, ma Saint-Maximin colpisce la traversa. Al 60' Di Maria viene agganciato in area avversaria e Neymar, dal dischetto, ritorna al gol dopo 105 giorni dall'ultima volta. Cavani potrebbe imitarlo dagli 11 metri ma Benitez neutralizza il suo penalty in pieno recupero.

Primo tempo deludente e scarso di emozioni al Parco dei Principi. All'8' Paredes si spinge sulla trequarti e, con un filtrante delizioso, apre il gioco sulla destra per Dani Alves; cross in area e conclusione in porta di Neymar in acrobazia, ma Benitez non si lascia sorprendere. Il Psg tituba, il Nizza dimostra una buona personalità nei primi minuti di gioco. La squadra allenata da Patrick Vieira prova a fare la partita e al 26' sfiora il vantaggio, con Danilo che calcia verso la porta difesa da Areola e scheggia la parte superiore della traversa. Poi il guardalinee alza la bandierina, dopo aver giustamente lasciato giocare. Al 33' Di Maria prova una conclusione di esterno dopo una serie di batti e ribatti nell'area di rigore del Nizza: il tiro viene murato da un difensore. Al 40' arriva però l'occasione più clamorosa del primo tempo: dopo un'azione piuttosto fortuita e decisa da una deviazione involontaria di Burner, Cavani si ritrova a pochi passi da Benitez ma, tutto solo in scivolata, non riesce a segnare.

L'inizio della ripresa regala subito il vantaggio del Nizza: lancio lungo di Dante per Ganago, che fugge via a Dani Alves sulla fascia, si accentra, elude l'intervento di Marquinhos (non propriamente attentissimo in questa occasione) e buca sul primo palo Areola. Una rete che dimostra il pessimo momento del Paris Saint-Germain, che ha perso addirittura quattro partite nel mese di aprile e che viene fischiato dai propri tifosi. Anche perché Saint-Maximin ha una grandissima occasione per lo 0-2, ma tutto solo colpisce in pieno la traversa sull'assist al bacio di Atal. Neymar riesce così a fare rialzare la testa alla formazione di Tuchel: Di Maria viene agganciato in area avversaria da Burner e il brasiliano, dal dischetto, torna al gol dopo 105 giorni dall'ultima volta (il 19 gennaio scorso, giorno in cui si infortunò contro il Guingamp). Saint-Maximin ci riprova al 72'calciando a giro verso il secondo palo, ma la sfera esce di un soffio. Al 90' Neymar spreca un'ottima opportunità da pochi passi, ma il brasiliano cade dopo l'intervento in scivolata di Dante e chiede il calcio di rigore. L'arbitro, dopo aver rivisto le immagini, indica il dischetto. Tuchel abbraccia lo stesso Dante, quasi a consolarlo. Dagli 11 metri, però, questa volta si presenta Cavani, che si fa parare il penalty da Benitez, bravo a intuire la traiettoria del pallone. Finisce quindi 1-1 a Parigi.

LE ALTRE PARTITE
Il Nimes vince 3-0 in trasferta contro il Reims e balza così all'ottavo posto, proprio ai danni dei padroni di casa. La sfida viene decisa dal piattone destro di Ferri al 26', da Ripart, che deposita comodamente in rete a porta vuota al 43', e infine dal tap-in vincente di Bouanga dopo pochi secondi dall'inizio della ripresa, a seguito di un batti e ribatti in area avversaria. L'Angers passa a Bordeaux 1-0; decisiva la rete al 40' di Bahoken, che insacca con una zampata vincente l'assist di Tait. Termina invece 0-0 tra Guingamp e Caen; un pareggio che non può accontentare totalmente nessuno dei due club, anche perché gli ospiti potranno essere sorpassati domani in terzultima posizione dal Digione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments