FRANCIA

Ligue 1: il Monaco stravince e avvisa le altre big, Saint-Etienne asfaltato 4-0

La squadra di Kovac sblocca il risultato con Jovetic, poi dilaga in scioltezza nel secondo tempo con Tchouameni, Diop e Diatta

  • A
  • A
  • A

Nella 30esima giornata di Ligue 1 il Monaco vince senza patemi 0-4 in casa del Saint-Etienne e sale a un solo punto dalla coppia Lione-Psg, seconde alle spalle del Lille. Nell’anticipo del venerdì è Jovetic ad aprire le danze al 13’ dopo aver colpito una traversa e un palo su rigore, poi l’undici di Kovac dilaga nella ripresa. Tchouameni raddoppia al 10’, Diop chiude i conti al 19’ e Diatta mette la ciliegina sulla torta del Principato al 31’.

Era rimasto a secco di gol nelle ultime due partite di campionato, ha scelto la trasferta di Saint-Etienne per recuperare: il Monaco vince con un netto 0-4 in casa biancoverde e si porta a -1 da Lione e Psg, seconde in classifica. Come da pronostico sono proprio gli ospiti a spingere per primi sull’acceleratore, con Golovin che prova uno dei suoi slalom e soprattutto con Jovetic che colpisce la traversa da fuori area dopo nemmeno dieci minuti. È proprio all’11’, però, che su un calcio d’angolo il colpo di testa del montenegrino viene deviato con il braccio largo da Debuchy, ma lo stesso ex Fiorentina e Inter dal dischetto colpisce il palo e si nega la gioia del vantaggio. Il rapporto di Jovetic con i legni è litigarello, ma qualche decina di secondi più tardi l’attaccante monegasco rompe il trend e finalmente insacca per lo 0-1, fintando la conclusione al limite dell’area per liberarsi dal marcatore e per incrociare in libertà con un rasoterra vincente. Sebbene la squadra di Kovac continui a dominare il pallone, nel primo tempo non ci sono altre grosse occasioni e gli ospiti possono solo rimproverarsi di non aver almeno raddoppiato il vantaggio.

La ripresa comincia a ritmi ancor più ridotti, ma dopo dieci minuti Golovin vede dalla destra Tchouameni a rimorchio e lo serve rasoterra: il centrocampista non va per il sottile e scarica in rete un tiro potente a cui Bajic non riesce a opporsi. L’operazione del venerdì sembra quindi completa per i ragazzi del Principato, che però per avere la certezza dei tre punti devono aspettare il 19’, quando Diop intercetta un passaggio orizzontale approssimativo di Neyou e si invola verso il povero portiere francese, che tutto solo nulla può contro il talentino del Monaco. A questo punto Kovac mette mano alla sua squadra verso il “garbage time” e tra i subentrati c’è anche Diatta, che al 31’ trova la sua prima rete in campionato calando un poker facile facile dopo l’assist in volée di Fabregas.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments