FRANCIA

Ligue 1: il Lione passa 2-1 a Bordeaux, Rudi Garcia batte Paulo Sousa

La squadra dell'ex allenatore della Roma subisce il gol di Briand ma ribalta la partita con Cornet e Dembélé

  • A
  • A
  • A

Il Lione allenato dall’ex tecnico della Roma Rudi Garcia vince 2-1 in casa del Bordeaux. Gli uomini di Paulo Sousa passano in vantaggio al 15’, Briand approfitta del retropassaggio sbagliato dell’ex Sampdoria Andersen. Nella ripresa Cornet (50’) e Dembélé (53’) ribaltano il punteggio in quattro minuti. Con questo successo il Lione aggancia il Nantes a quota 29, a -2 dal quarto posto del Lilla (con una partita in meno) che significherebbe Europa League.

BORDEAUX-LIONE 1-2
Allo stadio Matmut-Atlantique i padroni di casa guidati dall’ex tecnico della Fiorentina Paulo Sousa si arrendono 2-1 al Lione dell’ex allenatore della Roma Rudi Garcia. Gli ospiti, che sfideranno la Juventus negli ottavi di finale di Champions League, partono forte grazie agli spunti offensivi di Houssem Aouar, il primo a impensierire il portiere Benoit Costil. Il Lione tiene il pallone ma è il Bordeaux a sbloccare il match grazie al centravanti francese Jimmy Briand che allo scoccare del quarto d’ora approfitta di uno sciagurato retropassaggio dell’ex difensore della Sampdoria Joachim Andersen. Gli ospiti continuano a costruire azioni in avanti e a sprecarne altrettante, nel finale si rendono pericolosi con il tiro dell’esterno offensivo Maxwel Cornet, fuori di poco. Nella ripresa è proprio Cornet a pareggiare, al 50’ l’ivoriano parte da sinistra, si accentra e di destro fa partire una conclusione che si insacca alle spalle di Costil grazie a una deviazione. Tre minuti dopo Moussa Dembélé fa 2-1: ancora Cornet che parte da sinistra, palla al 23enne francese che trafigge l’incolpevole Costil. Il Lione continua a dominare il possesso, Cornet è scatenato e mette in difficoltà la difesa dei girondini. Al 75’ Dembélé centra la traversa da pochi passi mancando così la doppietta personale, dieci minuti dopo Laurent Koscielny fa 2-2 ma il Var rileva il fuorigioco. Ora sono quattro le sconfitte consecutive del Bordeaux in Ligue 1, mentre il Lione sale a +3 dai rivali, raggiunge quota 29 e si porta a -2 dal quarto posto del Lilla (una partita in meno).

AMIENS-MONTPELLIER 1-2
Preziosa vittoria del Montpellier in trasferta ad Amiens, per andare a -1 dal Lilla e continuare a sognare l’Europa League. L’Amiens terzultimo schiera il difensore italiano Arturo Calabresi, in prestito dal Bologna, che centra un palo un minuto prima del vantaggio dei suoi. L’1-0 lo segna il difensore Bakaye Dibassy al 14’ risolvendo una mischia in area. Al 50’ sugli sviluppi di un calcio di punizione pareggia di testa la punta Gaetan Laborde. All’83’ lo stupendo destro al volo di Andy Delort porta avanti gli ospiti per il 2-1 finale.

ANGERS-NIZZA 1-1
L’Angers pareggia con il Nizza e manca l’aggancio al Lilla a quota 31 punti. I padroni di casa dopo un inizio compassato iniziano a macinare gioco e passano in vantaggio con Sada Thioub. Al 37’ l’attaccante senegalese raccoglie l’assist di tacco di Thomas Mangani e segna da fuori area con un rasoterra preciso. Al 50’ pareggia Wylan Cyprien su calcio di rigore, conclusione potente che si infila sotto l’incrocio dei pali. Il punteggio non cambia fino al triplice fischio finale e il match si conclude sull’1-1.

NIMES-REIMS 2-0
Il Reims non conferma il buon momento dopo la vittoria con lo Strasburgo che le ha regalato la semifinale di Coppa di Lega e cade 2-0 in casa del Nimes penultimo. I padroni di casa si portano in vantaggio al 15’ grazie alla prontezza di riflessi dell’attaccante francese Renaud Ripart, che risolve una mischia interminabile calciando in rete all’interno dell’area piccola. Al 58’ gli ospiti rimangono in dieci, doppia ammonizione per il centrocampista Alayxis Romao. Al 93’ raddoppia il Nimes con Yassine Benrahou, calcio di punizione imprendibile.

METZ-STRASBURGO 1-0
Lo Strasburgo si fa sorprendere 1-0 in casa del Metz, che si allontana dalla zona retrocessione. Allo stadio Saint Symphorien nel primo tempo le due squadre non si sbilanciano, nessuno riesce a rendersi pericoloso. Al 68’ il difensore ghanese John Boye porta avanti i padroni di casa, raccoglie la respinta del portiere e segna da pochi passi. Il Metz controlla la partita e lo Strasburgo non riesce a rimettere il match in equilibrio, il quarto posto rimane a quattro punti di distanza.

TOLOSA-BREST 2-5
Allo Stadium Municipal di Tolosa il Brest passa in vantaggio con Yoann Court lasciato colpevolmente solo dalla difesa avversaria all’8’ del primo tempo. Il Tolosa risponde con il colpo di testa di Bafodé Diakité al 16’, il difensore francese raddoppia ancora di testa al 21’. Pareggia Gaetan Charbonnier con un tiro al volo al 72’, al 77’ di nuovo lui porta in vantaggio il Brest al termine di un’incursione in area. Il poker lo firma al 79’ Mananga Mbock con un tiro da lontanissimo che si infila sotto la traversa. All’85’ il quinto gol porta la firma di Irvin Cardona, 5-2 finale. Undici sconfitte consecutive e ultimo posto in classifica per il Tolosa.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments