LIGA

Liga: il Siviglia resta in scia al Real Madrid, pari per Betis e Atletico

La squadra di Lopetegui supera 1-0 il Getafe e rimane a -5 dagli uomini di Ancelotti, finisce 1-1 tra il Rayo e l’altro club della città andalusa. 2-2 dei Colchoneros a Villarreal

  • A
  • A
  • A

Giornata a due facce per le squadre della città di Siviglia nel 21esimo turno della Liga. I biancorossi esultano 1-0 in casa contro il Getafe e si candidano a primi avversari del Real Madrid per la lotta al titolo: gli uomini di Lopetegui sono infatti a -5 dai blancos con una partita in meno. Frenata invece per il Betis che, con un uomo in meno, si fa raggiungere sull’1-1 dal Rayo Vallecano. L’Atletico sale al quarto posto dopo il 2-2 a Villarreal.

Getty Images

SIVIGLIA-GETAFE 1-0
Prosegue l’ottimo momento del Siviglia che resta in scia al Real Madrid capolista, con appena cinque punti di svantaggio e una partita da recuperare. Potenzialmente a -2 quindi gli uomini di Lopetegui, a questo punto unici antagonisti dei blancos nella lotta al titolo. Contro il Getafe (al primo ko dopo sei risultati utili consecutivi) è uno splendido colpo di tacco di Mir, con la complicità del portiere avversario, su assist di Ocampos a sbloccare l’incontro al 22’. Mir raddoppia poi in avvio di secondo tempo ma il Var segnala un fuorigioco, allora il Siviglia prova a gestire la partita ma la squadra di Quique Sanchez Flores è in forma e cerca il pari a viso aperto. Papu Gomez è ispirato e sfiora il raddoppio in un paio di occasioni, poi gli ospiti si gettano in avanti nell’assalto finale ma non basta. 

VALLECANO-BETIS 1-1
Un piccolo passo in avanti per Vallecano e Betis che restano nelle zone nobili della classifica in piena corsa per la Champions, con i biancoverdi tra le prime quattro e il Rayo distante soli tre punti al settimo posto. Tante squadre accorpate nella lotta per l’Europa, quindi, con Vallecano e Betis che non stanno però affrontando il miglior momento di forma: per gli andalusi un solo punto nelle ultime tre partite, per la terza squadra di Madrid una vittoria nelle ultime quattro. Il match si infiamma al minuto 33’ quando il Betis resta in dieci per il rosso diretto a Moreno dopo un lungo consulto col Var: sembra in discesa per i padroni di casa ma sono gli ospiti a passare in vantaggio a sorpresa al secondo dei sette minuti di recupero con Canales. Gli uomini di Pellegrini credono alla piccola impresa e alzano il muro per poi ripartire, ma il fortino crolla al 70’ con Balliu che firma l’1-1. Il Rayo spinge ma Rui Silva salva su Guardiola e Garcia e alla fine arriva un giusto pari. 

VILLARREAL-ATLETICO MADRID 2-2
Il pari in extremis a Villarreal consente all’Atletico Madrid di ritrovare la zona Champions con 33 punti (quarto posto parimerito con la Real Sociedad). Colchoneros in vantaggio all’11’: errore in impostazione di Parejo che passa in orizzontale, Correa ruba palla e calcia da centrocampo superando Rulli. Un gran colpo di tacco di Gerard Moreno s’infrange sul palo, ma l’1-1 potrebbe comunque arrivare al 24’: il tiro dello stesso Moreno viene stoppato dal braccio di Hermoso, il rigore battuto dal numero 7 viene parato da Oblak, la ribattuta di Parejo in rete viene annullata dal Var per un tocco di mano. Tuttavia, al 29’, la punizione di Parejo da posizione laterale è respinta da Oblak e sulla ribattuta il più veloce è Pau Torres che pareggia la sfida. Alberto Moreno ribalta il risultato al 58’: Capoue recupera palla sulla trequarti, palla a Gerard Moreno che imbuca per l’ex Liverpool che col piattone supera Oblak per il 2-1. Al 68’, ecco il 2-2 firmato da Kondogbia: l’ex Inter si fionda sul pallone dal limite dopo la prodezza di Rulli su Correa.
 
ALAVES-ATHLETIC BILBAO 0-0
È un punto che fa decisamente più comodo all’Athletic Bilbao piuttosto che all’Alaves dopo lo sterile 0-0 dell’Estadio Mendizorrotza. Gli ospiti, infatti, si portano in classifica all’ottavo posto a 28 punti agganciando il Villarreal; mentre gli altri baschi vanno solamente a quota 17, con un solo punticino di vantaggio sull’Elche terzultimo. Buone le occasioni per il Bilbao nel finale di match, con Raul Garcia e Berenguer, ma il risultato non si sblocca mai.
 
OSASUNA-CADICE 2-0
L’Osasuna stende 2-0 il Cadice e impone a quest’ultimo (sempre penultimo con 14 punti) la seconda sconfitta consecutiva. I padroni di casa vincono grazie a due reti a cavallo tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa: prima Budimir sblocca al 38’ su assist di Kike Garcia, poi al 48’ arriva il gol della sicurezza firmato da Kike Barja da posizione ravvicinata. Osasuna che sale in 12esima posizione con 25 punti.
 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti