SPAGNA

Liga, il Barcellona torna a vincere: steso 3-0 il Levante

Memphis Depay e Luuk De Jong decidono il match già nel primo quarto d’ora, Ansu Fati torna al gol dopo 11 mesi

  • A
  • A
  • A

Dopo due pareggi consecutivi deludenti in Liga, contro Granada e Cadice, il Barcellona ritrova la vittoria dopo quasi un mese dall’ultima volta, superando 3-0 il Levante al Camp Nou. Un rigore di Memphis Depay (6’) e la rete di Luuk De Jong (14’) portano sui binari giusti la partita per i blaugrana già nel primo tempo. Ansu Fati torna in campo dopo 11 mesi e sigla il tris. I catalani rivedono la zona Europa e si preparano a una settima di fuoco.

Getty Images

BARCELLONA-LEVANTE 3-0
Boccata di ossigeno per il Barcellona, che contro il Levante si mette (seppur momentaneamente) alle spalle gli ultimi risultati incerti tra campionato e Champions League. La serpentina clamorosa di Memphis Depay, che fa un doppio passo meraviglioso, costringe Radoja a stenderlo in area e l’arbitro concede subito ai blaugrana il rigore, trasformato dallo stesso olandese al 6’. Otto minuti più tardi la formazione allenata da Ronald Koeman (oggi non in panchina) mette il match decisamente in discesa: grandissima azione di Dest, il quale serve un gran filtrante a Luuk De Jong che s’inserisce trovando il gol del 2-0 blaugrana, freddando Aitor Fernández. Piqué si divora il tris: sponda di Mingueza su cross di Depay, arriva l’ex United che però mette clamorosamente a lato. A fine primo tempo Aitor è bravissimo a deviare in angolo il colpo di testa di Depay. Il duello tra i due si ripropone a inizio ripresa, ‘vinto’ ancora dal portiere del Levante. Nico Gonzales e Dest mettono ancora qualche preoccupazione in area avversaria. Ansu Fati fa il suo rientro in campo dopo 11 mesi e disputa gli ultimi 10 minuti, trovando anche il gol del 3-0 in pieno recupero: il nazionale spagnolo s’invola in contropiede, guarda Aitor e scarica il tris. Per un ritorno meraviglioso dopo lo stop a causa della lesione al menisco. Ora, per Koeman, la settimana entrante sarà decisiva: prima la sfida di Champions mercoledì contro il Benfica e poi il super match di Liga sabato contro l’Atletico. Entrambe in trasferta.

MAIORCA-OSASUNA 2-3
Pirotecnico match all’Iberostar Estadi, il cui triplice fischio finale arriva dopo 107 minuti complessivi di gara. In bilico fino all’ultimissimo secondo, la sfida viene vinta dall’Osasuna, che pesca a Maiorca tre punti pesantissimi per ottenere un’altra salvezza tranquilla. Gli ospiti sbloccano la partita al 9’ con Cote; i Bermellones pareggiano i conti all’11’, con Daniel Rodriguez, e ribaltano la situazione allo scadere del primo tempo con Fer Niño. Controsorpasso decisivo dell’Osasuna a opera di Inigo Perez (58’) e Javier Martinez (89’). Nei vibranti 13 minuti di recupero viene assegnato un rigore al Maiorca, poi annullato dal Var. Termina così 3-2 per i Rojillos.

REAL SOCIEDAD-ELCHE 1-0
La Real Sociedad riesce a ottenere con estrema sofferenza quella vittoria che le consente di volare da sola al secondo posto della classifica della Liga. A 10 minuti dalla fine sembrava essere ormai costretta ad andare a sbattere contro il muro dell’Elche, che non ha per niente demeritato; anzi. Nel finale poteva addirittura arrivare il colpaccio degli uomini di Escriba all’Anoeta, se non fosse stato per la grande parata di Remiro su Pablo Piatti. Padroni di casa sempre in proiezione offensiva, ma che vengono salvati anche dal palo colpito da Dario Benedetto nel primo tempo. Poi, all’81’, ci pensa Oyarzabal a togliere le castagne dal fuoco alla formazione allenata da Alguacil: 16 punti e sorpasso ad Atletico e Siviglia.

VALLECANO-CADICE 3-1
Il sorprendente Rayo Vallecano strappa a Vallecas la sua terza vittoria consecutiva in campionato ed è ora quinto in solitario, a -1 dall’Atletico Madrid. Il Cadice, che aveva ben figurato nelle sue ultime due uscite, cade 3-1. Dopo il bel botta e risposta tra Alvaro Garcia (9’) e Haroyan (23’), è Falcao a firmare la rete del nuovo vantaggio per i padroni di casa al 44’. Dimitrievski salva i suoi compagni su Espino; poi Palazon chiude definitivamente i conti all’84’. 13 punti per il Vallecano.

BETIS-GETAFE 2-0
Ci si aspettava probabilmente un risultato più largo contro l’ultima in classifica (con sette sconfitte su sette partite), ma alla fine al Betis il successo per 2-0 contro il Getafe può andare più che bene. William José porta avanti gli andalusi al 14’, su assist di Fekir. Lo stesso brasiliano firma la propria doppietta personale al 55’ risolvendo una mischia in area avversaria. Il Betis aggancia così il Barcellona in sesta posizione con 12 punti.

Vedi anche Liga: il Villarreal ferma il Real Madrid, l'Atletico va ko in casa dell'Alaves Calcio estero Liga: il Villarreal ferma il Real Madrid, l'Atletico va ko in casa dell'Alaves

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments