La Premier dice no al razzismo: sciopero dei giocatori sui social

Nessun post per 24 ore per dire basta #enough

La Premier dice no al razzismo: sciopero dei giocatori sui social

Giocatori di Premier League schierati contro il razzismo. Per provare a combattere il dilagante fenomeno di discriminazione verso atleti di colore, l'associazione dei calciatori professionisti (Professional Footballer's Association) attraverso l'hashtag 'Enough' ('Basta'), ha preso una particolare iniziativa che vedrà i giocatori non postare niente sui social per 24 ore.

Uno sciopero in nome del silenzio che ha come obiettivo quello di far diminuire gli attacchi razzisti sulle principali piattaforme social, Facebook, Instagram e Twitter. "Stiamo prendendo posizione contro gli abusi razzisti. Riconosciamo che le nostre piattaforme hanno responsabilità, e stiamo usando la nostra voce per contrastare gli abusi razzisti. Insieme chiediamo alle piattaforme di social media e agli enti calcistici di fare di più", è quanto si legge nel post che sta diventando virale non solo tra i calciatori della Premier League.

TAGS:
Razzismo
Premier League
Social

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X