IL PROBLEMA

Inghilterra, calciatore no vax allo scoperto: "Ho preso due volte il Covid ma non mi vaccino"

L'attaccante del West Bromwich Callum Robinson allo scoperto. Allarme in Premier: 2/3 dei calciatori non sono vaccinati

  • A
  • A
  • A

Scatta l'allarme no-Vax nel calcio inglese. Due terzi dei calciatori che giocano in Premier League non sono vaccinati e solo 7 club hanno oltre il 50% dei calciatori coperti da doppia dose. Tanti, troppi, i calciatori no-Vax, come Callum Robinson, 26enne attaccante dell'Irlanda e del West Bromwich. "Ho preso due volte il Covid, ma non mi sono vaccinato - ha confessato - Più avanti potrei cambiare idea, ma in questo momento non sono vaccinato".

Getty Images

La Premier League sta per lanciare una serie di incentivi economici diretti ai club con il maggior numero di vaccinati, con un duplice obiettivo: convincere gli indecisi ed evitare che possano saltare match a causa dei contagi, anche in previsione di un possibile aumento dei casi nella stagione invernale. Una situazione paradossale per l'Inghilterra, che he prima di tutti ha avviato una massiccia campagna di vaccinazione.

Non bastano campagne di sensibilizzazione e appelli, l'ultimo dei quali da parte di Jurgen Klopp, manager del Liverpool che qualche giorno fa si è sfogato:  "Non capisco le persone che dicono che questa (la somministrazione del vaccino, ndr) sia una violazione della loro libertà. Perché se è così, il fatto che non possono guidare ubriachi lo è - ha detto - È un po’ come guidare in stato di ebbrezza. Potremmo essere stati tutti in una situazione in cui abbiamo bevuto una birra o due e abbiamo pensato di poter guidare un’auto, ma poiché la legge dice che non possiamo, non lo facciamo. Ma questa legge non è lì per proteggermi quando bevo birra e voglio guidare, ma è lì per proteggere tutte le altre persone perché sono ubriaco. Ho preso il vaccino perché ero preoccupato per la mia salute ma soprattutto per tutti quelli che mi circondavano. Se prendo e soffro di Covid-19: colpa mia. Se lo prendi e lo diffondi a qualcun altro: colpa mia e non è colpa di nessun altro".

La Premier League è piena di calciatori che non ne vogliono sapere di vaccinarsi, anche se nessuno è uscito apertamente allo scoperto. I casi più eclatanti recentemente sono stati quelli di Granit Xhaka e N'Golo Kanté: il centrocampista dell'Arsenal, unico non vaccinato della Svizzera, ha dovuto saltare la sfida con l'Italia a settembre perché positivo; per il francese del Chelsea niente gara con la Juve a causa del Covid.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments