FRANCIA

Ligue 1: Icardi a segno, il Psg domina l’Angers 4-0 e certifica il primato

Gara indirizzata nel primo tempo da Sarabia e dall'ex Inter, nella ripresa Gueye e Neymar definiscono il risultato

  • A
  • A
  • A

Sempre e solo Paris Saint Germain in Ligue 1. La squadra di Tuchel batte senza difficoltà al Parco dei Principi l’Angers per 4-0 e lo lascia al terzo posto a cinque lunghezze di distanza. Superiorità parigina evidente in tutta la partita e concretizzata dalle reti di Sarabia al 13’, Icardi al 37’, Gueye al 59’ e infine Neymar al 90’. Al secondo posto invece ecco il Nantes che batte 1-0 il Nizza con il colpo di testa di Moses all’86’.

Psg ancora senza Cavani e Mbappe, ma con Neymar e Icardi dal primo minuto. A completare il tridente c’è Pablo Sarabia che al 13’ trova spazio da destra, converge e con il sinistro inaugura le marcature. Alioui è l’uomo in più nell’avvio di stagione dell’Angers, anche se non lo dimostra quando da dentro l’area spedisce largo in diagonale. Psg che continua a tenere il pallone, ma Santamaria con il destro da fuori tiene viva la concentrazione di Keylor Navas. Il Psg però ha troppo talento per non punire quando trova spazio, così al 37’ Neymar si muove tra le linee e trova Sarabia, pallone indietro e dentro l’area Icardi sa cosa deve fare per il raddoppio parigino e il primo gol con il Psg in campionato, dopo la prima gioia, decisiva, in Champions contro il Galatasaray.

Psg che cerca subito il terzo gol in avvio di ripresa. Neymar mira all’angolino con il piattone, Thomas respinge prima che sia troppo tardi, nessuno invece può nulla al 59’. Nuova folata offensiva del Psg, Sarabia vede il suo tiro in area respinto a centimetri dalla rete, secondo tentativo dell’ex Siviglia che diventa buono per Gueye che senza difficoltà infila. Angers che accusa il terzo colpo e rischia di sprofondare sulla doppia sgasata di Neymar, Butelle in uscita riesce sempre in qualche modo a opporsi. La squadra di Tuchel non rischia davvero nulla, Icardi esce dopo 70 minuti e si prende gli applausi del Parco dei Principi e di Wanda Nara, presente in tribuna. Manca solo il gol di Neymar per completare la festa, Butelle però si oppone ancora al diagonale destro del brasiliano dentro l’area di rigore, prima di cedere al 90’ con O’Ney che lo salta e deposita a porta vuota.

LE ALTRE PARTITE
Il Nantes spinge e ci prova, fino a passare contro il Nizza all’86’ con il colpo di testa di Moses che decide la partita e spinge la squadra a due punti dal Psg primo. Al quarto posto risale il Bordeaux che vince 3-1 a Tolosa sbloccando la situazione dopo meno di un minuto con De Preville. Primo tempo a senso unico, in gol anche Pablo al 19’, con il Bordeaux che trova il terzo gol al 53’ con Hvang, tardiva la rete di Koulouris al 61’ per il Tolosa. Male invece il Monaco che viene sconfitto 3-1 dal Montpellier e finisce in 10 per il rosso a Golovin. Montpellier a segno con Mollet al 31’, Mendes al 39’ e Delort al 56’, per il Monaco in gol Ben Yedder al 69’. Nelle zone difficili della classifica successo vitale per il Dijon 1-0 contro lo Strasburgo, decide Mavididi al 38’, chiude il quadro il Brest che batte il Metz 2-0 grazie a Faussurier all’11’ e Castelletto al 45’ del primo tempo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments