Grasshoppers come il Genoa: giocatori costretti a dare le maglie ai tifosi

Il club viene retrocesso in seconda divisione, gli ultras pretendono la consegna delle divise: come i rossoblù nel 2012

  • A
  • A
  • A

Il campionato svizzero alle prese con un caso che ricorda molto da vicino ciò che successe in Genoa-Siena di Serie A nel 2012: i tifosi del Grasshoppers (che stava perdendo 4-0 a Lucerna, risultato che ha condannato il club alla retrocessione in seconda divisione) hanno minacciato di fare invasione di campo, la mediazione dei calciatori è servita a poco. La squadra di Zurigo è stata costretta a consegnare le magliette agli ultras per poi rientrare negli spogliatoi: dopo 15' di interruzione, l'arbitro ha sospeso la gara con risultato ancora da omologare.

Arriverà una sconfitta a tavolino che certificherà la retrocessione del Grasshoppers ma l'arrendevolezza della squadra davanti ai tifosi ha ricordato la scena avvenuta a Marassi il 22 aprile 2012 quando i tifosi del Genoa, sul risultato di 0-4 per il Siena, pretesero le divise dei rossoblù con la motivazione "siete indegni di vestire la nostra maglia".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments