Gol del 3-3 al 95', rigore parato al 99': la folle giornata di Will Evans

Tutto vero: è successo in Chesterfield-Ebbsfleet, quinta divisione inglese

  • A
  • A
  • A

Segnare un gol al 95' e parare un rigore al 99'. Può capitare una volta ogni dieci, forse venti, forse trent'anni. Ma quello che è capitato a Will Evans, 27 anni, difensore del Chesterfield (quinta divisione inglese) merita di essere raccontato nei dettagli. Probabilmente è un evento unico nella storia del calcio e presumibilmente quasi irripetibile. Lo si può descrivere nei dettagli perché il Chesterfield ha un sito davvero all'avanguardia per qualità e tecnologia, davvero sorprendente considerando che si tratta di un club di quel livello. 
Andiamo con ordine. Il Chesterfield si trova al ventiduesimo posto su 24 squadre e sta giocando in casa contro l'Ebbsfleet, che si trova una decina di posizioni più avanti. Al 63' il risultato è impietoso per i padroni di casa: 0-3 con doppietta di Michael Cheek, il bomber dell'Ebbsfleet. Ma proprio qui comincia la rimonta: prima Tom Denton segna l'1-3, poi Marc-Antoine Fortunè accorcia ulteriormente le distanze sul 2-3. Sembra non ci sia più tempo per in miracoli, ma il Chesterfield si butta furiosamente in avanti e esattamente allo scadere del 95', un colpo di testa di Evans regala l'incredibile 3-3 alla squadra di casa. Sembra che tutto sia finito con questo sospiro di sollievo, ma non è così. Palla al centro, attacco dell'Ebbsfleet, parata del portiere Callum Burton che improvvisamente impazzisce: con il pallone ancora in mano, piazza un pugno a un avversario che lo sta contrastando. Rigore ed espulsione del portiere. I giocatori del Chesterfield si guardano in faccia e alla fine Evans è costretto a infilarsi i guanti sperando nella Divina Provvidenza. Sul dischetto va Michael Creek e sembra una sentenza già scritta. Rincorsa, tiro, parata. Il minuto 99 è appena scoccato e Will Evans, eroe per caso, ha compiuto il miracolo. Per il Chesterfield un punto che verrà ricordato a lungo. Magari non basterà per salvarsi, ma sicuramente ha reso famoso un umilissimo difensore dopolavorista che altrimenti nessuno avrebbe mai sentito nominare fuori dal suo paesello. (foto chesterfield-fc.co.uk)

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments