Dramma Leicester, ecco l'ufficialità: "Il presidente è tra le cinque vittime"

Il club ha confermato la morte di Vichai Srivaddhanaprabha nell'incidente del suo elicottero

  • A
  • A
  • A

A 24 ore di distanza dall'incidente che ha visto precipitare l'elicottero del presidente del Leicester subito dopo il decollo dal King Power Stadium, il club inglese ha confermato la morte di Vichai Srivaddhanaprabha. Il 60enne thailandese è tra le cinque vittime, in pratica tutti gli occupanti del velivolo. "Con grande dolore e con il cuore spezzato confermiamo che il nostro presidente, Vichai Srivaddhanaprabha, è tra le vittime dello schianto in elicottero di sabato sera al di fuori del King Power Stadium insieme ad altre quattro persone. Nessuna delle cinque persone a bordo è sopravvissuta", si legge nella nota del Leicester.

Oltre al presidente hanno perso la vita quattro persone: il suo assistente Kaveporn Punpare, la reginetta di bellezza Nursara Suknamai e il pilota Eric Swaffer assieme alla co-pilota e sua fidanzata, Izabela Roza Lechowicz.

"È con il più profondo rammarico e un cuore spezzato per tutti che confermiamo che il nostro Presidente, Vichai Srivaddhanaprabha, è stato tra quelli che hanno tragicamente perso la vita sabato sera quando un elicottero che lo trasportava e altre quattro persone, si è schiantato al di fuori del King Power Stadium. Nessuna delle cinque persone a bordo è sopravvissuta.

I pensieri principali di tutto il Club, sono con la famiglia Srivaddhanaprabha e le famiglie di tutti coloro che erano a bordo in questo momento di perdita indicibile.

In Khun Vichai, il mondo ha perso un grande uomo. Un uomo di bontà, di generosità e un uomo la cui vita è stata definita dall'amore che ha dedicato alla sua famiglia e da coloro che ha guidato con successo. Leicester City era una famiglia sotto la sua guida. È come una famiglia che piangeremo la sua scomparsa e manterremo la ricerca di una visione per il Club che ora è la sua eredità.

Un libro di condoglianze, che sarà condiviso con la famiglia Srivaddhanaprabha, sarà aperto al King Power Stadium dalle 8 del mattino di martedì 30 ottobre per i sostenitori che desiderano rendere omaggio.

I sostenitori che non possono visitare King Power Stadium che desiderano lasciare un messaggio, possono farlo attraverso un libro online di cordoglio, che sarà reso disponibile tramite lcfc.com a tempo debito.

Entrambe le partite della prima squadra di martedì contro il Southampton nella Coppa d'EFL e l'incontro contro il Feyenoord nella Premier League International Cup sono state posticipate.

Tutti al Club sono stati davvero toccati dalla straordinaria risposta della famiglia del calcio, i cui messaggi di sostegno e solidarietà sono stati profondamente apprezzati in questo momento difficile".

Jamie Vardy non ha nascosto la sua tristezza per la morte del presidente del Leicester. "Faccio fatica a trovare le giuste parole... ma per me tu sei leggenda, un uomo incredibile che aveva il cuore più grande, l'anima del Leicester. Grazie per tutto quello che hai fatto per me, per la mia famiglia e per il nostro club. Mi mancherai davvero... possa tu riposare in pace", ha scritto su Instagram.

Dan Cox, il cameraman di Sky Sports News, ha osservato dal vivo la scena del decollo dell'elicottero, che a un certo punto ha iniziato a girare su se stesso. Poi il velivolo si è spostato leggermente, grazie a una manovra del pilota: "Non so come abbia fatto, ma è riuscito a diminuire la velocità di rotazione e ha diretto l'elicottero verso un angolo del parcheggio". Allo stesso modo due poliziotti hanno tentato di tirare subito fuori i passeggeri dal mezzo, ma sono stati respinti dalle fiamme: "Il pilota è stato un eroe e anche loro. Se il pilota non avesse fatto quella manovra ci sarebbero stati molti più morti", ha detto Cox.

Attraverso due tweet la polizia di Leicester ha spiegato che bisogna ancora pazientare per avere dei dettagli circa la tragedia del King Power Stadium. Oltre 12 ore dopo l'incidente non si hanno avuto notizie certe sull'identità delle persone coinvolte. Questo il comunicato della polizia:

"Siamo a conoscenza del fatto che molte persone stanno attendendo aggiornamenti riguardo l'incidente del King Power Stadium. Stiamo lavorando con un grande numero di agenzie per rilasciare un comunicato ufficiale al pubblico e alla stampa. Grazie per la pazienza e i messaggi di supporto. Sappiamo anche che c'è un grande interesse da parte dei media: al momento non possiamo dare ulteriori dettagli, che forniremo appena possibile. Siate pazienti ed evitate speculazioni. È in corso un'indagine, che proseguirà anche nei prossimi giorni, da parte della Air Accidents Investigation Branch (AAIB) per stabilire le cause".

Non ci sono ancora notizie ufficiali, ma Sky News, che ha rivelato che le persone a bordo dell'elicottero del presidente del Leicester erano cinque, scrive che "potrebbero non esserci sopravvissuti".

Arrivano altre conferme da Sky News: sull'elicottero c'era Vichai Srivaddhanaprabha, assieme ad altre quattro persone. Non si hanno notizie sulla presenza di persone della famiglia del patron. Secondo quanto riporta il Mirror Voramas Srivadhanaphrabha, figlia 37enne di Vichai Srivaddhnaprabha, NON era sull'elicottero, sul quale erano presenti due piloti, al momento dello schianto.

Nelle concitate ore dopo lo schianto si era diffusa la voce che a bordo dell'elicottero ci fosse anche l'allenatore del Leicester Puel. Una voce falsa, destituita di fondamento. Il tecnico francese ha rilasciato in mattinata una breve dichiarazione: "Sono sconvolto, ma sto bene. È una tragedia per il club. Tutti i miei pensieri e le mie preghiere sono per le vittime e per le loro famiglie. Voglio comunque rassicurare tutti quelli che erano in pensiero per me".

Iniziano ad arrivare i primi tifosi in lacrime fuori dal King Power Stadium. All'esterno dell'impianto sono già stati posati i primi mazzi di fiori.

Al termine di Leicester-West Ham il proprietario del club di casa è decollato dal prato del King Power Stadium sul suo elicottero. A bordo, lui compreso, cinque persone. Il fotografo freelance Ryan Brown, in servizio per la partita, ha raccontato alla BBC cosa ha visto: "L'elicottero è uscito dallo stadio regolarmente. Ho sentito un rumore stridente, mi sono voltato e ho capito che il motore dell'elicottero si era fermato. Da quel momento non si è più sentito niente, l'ho visto girare su se stesso, fuori controllo. E poi c'è stato l'impatto, un grande botto e una grande esplosione". Poi il pilota è riuscito a dirigere il velivolo verso un angolo del parcheggio, evitando che lo schianto si consumasse in una zona in cui potevano passare i tifosi.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments