INGHILTERRA

Covid, in Inghilterra i tifosi tornano allo stadio: fissata la data della riapertura

Dal 17 maggio "i tornelli dei nostri stadi sportivi torneranno a girare ancora una volta": l’annuncio del premier Boris Johnson

  • A
  • A
  • A

I tifosi inglesi saranno i primi in Europa a tornare ad assistere dal vivo alle partite della propria squadra del cuore. "I tornelli dei nostri stadi sportivi torneranno a girare ancora una volta" ha infatti annunciato il primo ministro Boris Johnson in occasione della presentazione alla Camera dei Comuni della road map per tornare gradualmente alla normalità (un piano che prevede quattro fasi reso possibile dal piano di vaccinazioni anti-Covid iniziato l’8 dicembre 2020 e che ha già superato quota 17,5 milioni di dosi). A partire dal prossimo 17 maggio, gli stadi di Premier League e delle altre leghe torneranno ad ospitare il pubblico, anche se con alcune limitazioni.

Negli stadi più grandi, come Wembley e quelli delle big della Premier, saranno ammesse fino a 10.000 persone o il 25% della capacità, a seconda della capienza dell'impianto. La riapertura non riguarderà la finale di FA Cup - che si giocherà il 15 maggio - mentre potrebbe coinvolgere, oltre ai campionati di calcio, anche i grandi eventi dell'estate inglese come Wimbledon, il Royal Ascot e la Coppa del Mondo di rugby.  

E, naturalmente, la riapertura avrebbe importanti ripercussioni anche sugli Europei (a Wembley sono in programma sette gare: tre della fase a gironi, un ottavo, le due semifinali e la finale). Secondo il Sun, si profilerebbe anche la possibilità di assistere alla finale di luglio con il tutto esaurito. Nei piani del governo allo studio, si ipotizza infatti una riapertura totale ai tifosi da metà giugno. Entro quella data, dovrebbe essere vaccinata l’intera popolazione adulta e una buona percentuale avrà ricevuto anche la seconda dose.

Grazie all’Inghilterra, Euro2020 non sarò tutto a porte chiuse.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments