Chelsea: Conte, pronto il rinnovo da 11 milioni all'anno

La prossima settimana l'incontro con Abramovich. Prevista una penale da 20 milioni in caso di esonero

foto LaPresse

L'appuntamento è già fissato, dopo una breve vacanza, la prossima settimana Antonio Conte incontrerà finalmente Roman Abramovich di persona. Un contatto diretto, quello che ha sempre preteso, per un contratto con il Chelsea fino al 2021. La cifra è inferiore a quella offerta dall'Inter ma per convincere il tecnico 'basteranno' 11 milioni di euro netti a stagione. Con tanto di penale da 20 milioni se verrà esonerato. 

Conte spera di arrivare all'incontro potendo appoggiare sul tavolo due trofei, quello della Premier è già in bacheca e oggi potrebbe arrivare anche quello dell'FA Cup. La Coppa più antica del Mondo in un attesissimo derby di Londra con l'Arsenal. Poi sarà il momento di pensare al mercato. Con un obiettivo dichiarato: "Questa volta vorrei essere io a decidere i miei calciatori". Verrà ascoltato e accontentato.

"La mia famiglia si trasferirà a Londra, il Chelsea mi segue in tutto. C'è una grande base, dovremo mettere le ciliegine per la Champions". Le parole con cui Antonio Conte ha chiuso la porta all'Inter. E le ciliegine sono succulente. Per l'attacco ci sono nomi importanti come Belotti o Lukaku. A centrocampo il sogno porta a Roma dove il tecnico non ha mai nascosto di apprezzare Radja Nainggolan.  

TAGS:
Conte
Abramovich
Chelsea

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X