QUARTA GIORNATA

Bundesliga: il Lipsia ferma il Bayern 1-1 e resta davanti a tutti, poker del Borussia Dortmund

Forsberg pareggia i conti su rigore dopo il vantaggio firmato da Lewandowski, i gialloneri riprendono la marcia con Alcacer, Reus (doppietta) e Guerreiro

  • A
  • A
  • A

Il Lipsia rimane capolista solitario della Bundesliga grazie all’1-1 casalingo contro il Bayern Monaco. Dopo il vantaggio di Lewandowski al 3’, i Tori Rossi pareggiano i conti allo scadere del primo tempo grazie al rigore di Forsberg. Il Borussia Dortmund torna a correre con un 4-0 al Bayer Leverkusen: Alcacer apre le marcature al 28’, Reus raddoppia al 51’ e nel finale le reti di Guerreiro (83’) e ancora di Reus (90’) arrotondano il risultato. L’Eintracht Francoforte perde 2-1 ad Augsburg.

BORUSSIA DORTMUND-BAYER LEVERKUSEN 4-0
Al Signal Iduna Park il Borussia Dortmund è chiamato alla reazione dopo il k.o. per 3-1 contro l'Union Berlino. E la reazione è quanto mai perentoria. Rabbiosi i gialloneri sin dalle battute iniziali: Hradecky salva gli ospiti con un doppio intervento miracoloso su Reus e Brandt, poi non può nulla contro la conclusione al volo di Alcacer (28'). La rete dello spagnolo dà ancora più sicurezze al Borussia, che nella ripresa raddoppia con Reus al 51': decisivo ancora Alcacer, che riceve da Sancho ma premia l'inserimento del compagno con un velo intelligente. Un'altra discesa dell'ala inglese fa sanguinare la difesa delle Aspirine al minuto 83, con Raphaël Guerreiro che appoggia in rete dopo una respinta corta di Hradecky. Chiude i conti il solito Reus: il capitano al 90' da pochi passi trova il terzo gol in campionato.

LIPSIA-BAYERN MONACO 1-1
Il cronometro segna 2’33’’ quando il Bayern Monaco sblocca il risultato: Müller ruba palla a Klostermann e serve alla perfezione Lewandowski, scattato in posizione regolare perché tenuto in gioco da Konate; controllo a seguire, ingresso solitario in area avversaria e Gulácsi viene trafitto con un preciso piatto destro rasoterra. Un batti e ribatti in area di rigore consente allo stesso attaccante polacco di calciare a rete di prima intenzione, ma il suo tentativo viene respinto da un attento Gulácsi. Al 15’ Kimmich crossa al centro con il destro per Lewandowski che, inseritosi a centro area, colpisce di testa in elevazione e la sfera termina di poco alto a lato alla destra della porta del Lipsia. Il primo tempo è caratterizzato sostanzialmente da un duello Lewandowski- Gulácsi, con quest’ultimo che alla mezz’ora blocca la conclusione dai 20 metri del numero 9 del Bayern. Nel finale di tempo Lucas Hernandez viene steso da Sabitzer ma l’arbitro annulla la sua decisione iniziale di assegnare il rigore agli ospiti dopo avere rivisto le immagini al Var. Così, allo scadere, è lo stesso Hernandez a commettere fallo su Yurary; Forsber, dal dischetto, segna l’1-1. Neuer salva con una prodezza la conclusione a mezz’altezza di Mukele; sul ribaltamento di fronte Konate salva sulla linea il destro a colpo sicuro di Coman. Sabitzer calcia a rete al 60’; Neuer respinge con un braccio. Il tiro violentissimo di Werner termina di pochissimo a lato alla sinistra della porta del Bayern. Al 77’ un sinistro a giro di Koman, deviato da Nkunku, apparentemente innocuo, diventa insidiosissimo per Gulácsi, che tocca con le dita quel tanto che basta per deviare il pallone sull’incrocio dei pali. Il risultato non cambia nemmeno in pieno recupero, perché Neuer e Gulácsi sono miracolosi rispettivamente su Werner e Kimmich. Il Lipsia rimane capolista.

LE ALTRE PARTITE
La sorpresa della giornata è senza dubbio la sconfitta per 2-1 dell'Eintracht Francoforte sul campo dell'Augsburg. Padroni di casa sul doppio vantaggio con Richter (35') e un gran destro a giro di Niederlechner (43'), i semifinalisti dell'ultima Europa League riescono solo a ridurre le distanze con Paciencia (73'). Esordio sfortunato in Bundesliga per André Silva, schierato titolare da Hutter. Nelle altre gare, vittorie in trasferta per Borussia Mönchengladbach (1-0 a Colonia, rete di Plea al 14') e Werder Brema (2-1 a Berlino contro l'Union, il rigore di Andersson pareggia quello di Klaassen, rete decisiva di Fullkrug). In coda, il Mainz batte 2-1 l'Hertha Berlino: a segno Quaison (ex Palermo) e St. Juste, ai biancoblu non basta il momentaneo pareggio di Grujic.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments