GERMANIA

Bundesliga: il Lipsia aggancia il Bayern in vetta, Dortmund travolto in casa

La formazione di Nagelsmann vince 2-0 sul Werder Brema, bavaresi agguantati dopo l'1-1 contro l'Union Berlino, i gialloneri crollano 5-1 contro lo Stoccarda

  • A
  • A
  • A

Il Lipsia e il Bayern Monaco sono primi a quota 24 punti in Bundesliga. La formazione di Nagelsmann vince 2-0 in casa contro il Werder Brema: rigore di Sabitzer (26’) e rete di Dani Olmo (41’). Vengono così agganciati in vetta i bavaresi, che si salvano con Lewandowski (67’) sul campo di un’ottima Union Berlino, che era andata in vantaggio con Promel (4’): 1-1 il risultato finale. Clamoroso invece il crollo interno del Dortmund, travolto 5-1 dallo Stoccarda.

UNION BERLINO-BAYERN MONACO 1-1
Il Bayern Monaco non riesce a conservare il primo posto solitario in Bundesliga e viene agganciato in testa dal Lipsia con 24 punti; ma ai campioni di Germania poteva anche andare decisamene peggio contro l’Union Berlino, contro la quale riesce a strappare un soffertissimo 1-1. L’ottimo avvio dei padroni di casa viene premiato dalla rete al 4’ di Promel: il centrocampista ex Hoffenheim è bravo a deviare di testa sul secondo palo il calcio d’angolo battuto da Trimmel. I bavaresi lasciano vere e proprie praterie ai capitolini, che vanno vicinissimi al raddoppio al 22’: Awoniyi si presenta in contropiede tutto solo davanti a Neuer, ma con la porta spalancata davanti a sé calcia clamorosamente fuori col sinistro. Sul fronte opposto, poco dopo, anche Lewandowski si ritrova davanti all’estremo difensore avversario, ma il polacco inciampa sul terreno al momento di concludere a rete. Gli ospiti si fanno rivedere solo a metà ripresa: prima Muller trova il grande intervento del portiere Luthe, poi Lewandowski sfrutta il numero di Coman, che era penetrato sulla sinistra, per firmare l’1-1 dalla zona del dischetto. Nel finale si rendono protagonisti i due portieri. Endo piazza l’interno destro ma Neuer intuisce e para; al 90’ Luthe vola e toglie dalla porta un colpo di testa ravvicinato di Sané. L’Union ottiene il suo primo storico punto contro i campioni d’Europa e si conferma sesta in classifica a quota 17. Domani il Leverkusen potrebbe diventare la nuova capolista del campionato tedesco.

BORUSSIA DORTMUND-STOCCARDA 1-5
Continua la crisi nera del Borussia Dortmund, al terzo ko interno consecutivo. Il copione del Signal Iduna Park è chiaro sin dai primi minuti: Burki deve subito superarsi per togliere dall'incrocio dei pali la punizione di Sosa. Al 25', lo Stoccarda passa meritatamente in vantaggio: Emre Can stende Klimowicz in area e, dal dischetto, Wamangituka spiazza Burki, siglando l'1-0 per gli ospiti. Al 39', il Dortmund pareggia con Reyna, che riceve da Reus e supera Kobel con l'esterno destro, ma è solo un'illusione. Nella ripresa, infatti, lo Stoccarda vince la partita in 10 minuti: al 53', Wamangituka trova la doppietta su assist di Coulibaly, mentre al 60' Forster riceve da Sosa, entra in area e insacca con il sinistro, firmando il tris. Al 63', dopo un palo di Klimowicz, arriva invece il clamoroso poker di Coulibaly, che con uno splendido sinistro a giro fulmina Burki. Nel finale, i gialloneri si vedono annullare un gol a Reyna e incassano in contropiede il 5-1 di Gonzalez. Finisce malissimo per il Dortmund, che scivola fuori dalla zona Champions.

LIPSIA-WERDER BREMA 2-0
Il Lipsia vola in vetta in Bundesliga, in coabitazione con il Bayern Monaco, grazie al successo per 2-0 sul Werder Brema. La partita è già chiusa nel primo tempo: il primo gol alla Red Bull Arena arriva al 25', quando Augustinsson allarga il gomito in area su Poulsen. Sabitzer, dal dischetto, batte Pavlenka e porta in vantaggio i padroni di casa. Al 41', arriva invece il 2-0 con Dani Olmo, che riceve da Poulsen, entra in area e insacca. Nella ripresa, la formazione di Nagelsmann prova a chiudere definitivamente i conti con Justin Kluivert, murato da Pavlenka, e con Poulsen, che al 69' colpisce il palo. Il Werder, però, non si rende mai pericoloso: finisce 2-0 per il Lipsia.

BORUSSIA MONCHENGLADBACH-HERTHA 1-1
Borussia Monchengladbach fermato in casa sull'1-1 dall'Hertha Berlino. Al Borussia Park, dopo un primo tempo senza reti, gli ospiti passano in vantaggio ad inizio ripresa con Guendouzi: il centrocampista di proprietà dell'Arsenal, al 47', riceve dal limite e fa partire un destro a giro che non lascia scampo a Sommer. Al 70', però, arriva il definitivo 1-1 con Embolo che insacca su cross di Ginter. Terzo pareggio nelle ultime quattro partite per il Monchengladbach, agganciato a quota 17 dallo Stoccarda.

FRIBURGO-ARMINIA BIELEFELD 2-0
Lo scontro diretto in fondo alla classifica va al Friburgo, che vince 2-0 contro l'Arminia Bielefeld. Primo tempo dominato dai padroni di casa, che si vedono annullare un gol al 18' con Petersen, che al 39' colpisce anche una traversa. Nella ripresa, Ortega tiene in vita l'Arminia parando ancora su Petersen e Grifo. L'azzurro, però, riesce a sbloccare il match al 79' grazie al rigore causato da van der Hoorn su Sallai. Nel finale, Woo-Yeong entra e nel recupero firma il 2-0 con un pallonetto in contropiede che chiude i conti. Il Friburgo va in doppia cifra e sale a 11 punti, lasciando l'Arminia Bielefeld a 7.

MAINZ-COLONIA 0-1
All'Opel Arena, vittoria fondamentale per il Colonia, che abbandona la zona retrocessione. Partenza favorevole agli ospiti, che al 17' si vedono annullare un gol ad Ozcan per fuorigioco. La rete decisiva arriva comunque nella ripresa: al 55', Duda crossa dalla destra, Rexhbecaj controlla e conclude di sinistro, battendo Zentner. Al 76', lo stesso Duda rimedia due ammonizioni in un minuto e lascia i suoi in dieci. Il Mainz, però, non riesce ad approfittarne e incassa l'ottava sconfitta in undici partite, restando al penultimo posto a quota 5. Il Colonia, invece, sale a 10 punti, di cui 7 conquistati negli ultimi tre incontri.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments