LA CURIOSITÀ

Bolivia, rigore con il Var. Ma il Var non esiste...

L'arbitro Orosco scatena le polemiche assegnando un penalty al 95' in Always Ready-Bolivar: l'assistenza tecnologica non è stata introdotta nel suo campionato

  • A
  • A
  • A

Deve averlo visto così tante volte in tv che avrà pensato: "Un giorno voglio farlo anch'io". Peccato che l'emulazione di Raul Orosco non sia piaciuta a nessuno e potrebbe costargli una lunga sospensione, semplicemente perché si tratta di un arbitro e assegnare un rigore al 95' facendo il gesto del Var, quando il Var non esiste, non è stata una decisione saggia.

Della serie 'Incredibile, ma vero', dunque. La partita è Always Ready-Bolivar, campionato boliviano. Gli ospiti sono avanti 1-0 e proprio nell'ultimo minuto di recupero c'è un contatto dubbio in area. Oggettivamente la decisione da prendere è difficile, il tecnico dei padroni di casa va subito su tutte le furie in panchina e a quel punto l'arbitro ferma il gioco andandosi a consultare con il quarto uomo.

Il colloquio dura poco, l'arbitro Orosco rientra e con il gesto del Var fischia il rigore, tra l'incredulità degli ospiti. Quale video avrà visto Orosco? Il rigore, poi, viene sbagliato da Ferreira e i giocatori dell'Always Ready protestano chiedendo che il penalty venga ripetuto. Niente da fare: stavolta l'arbitro è irremovibile. 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments