TEMPI DURI

Barcellona in subbuglio: i giocatori sono scontenti del mercato

Lo spogliatoio blaugrana sarebbe rimasto deluso dalla campagna trasferimenti della società

  • A
  • A
  • A

Quattro punti nelle prime tre partite non sono un grande bottino per il Barcellona di Valverde nella Liga, ma a preoccupare i tifosi catalani ancora più della partenza ad handicap e dell'infortunio a Leo Messi, è il presunto malumore nello spogliatoio. Il mancato arrivo di Neymar, infatti, avrebbe messo in luce una insoddisfazione generale dei giocatori per il modo in cui è stato condotto il mercato dalla società catalana. Il gruppo si sente deluso e tradito dalla proprietà, secondo quanto ricostruito da Marca, complicando il lavoro di Valverde.

I giocatori più rappresentativi dello spogliatoio si aspettavano il ritorno di O Ney in squadra dopo le assicurazioni messe sul piatto dal presidente Bartomeu. Secondo il quotidiano spagnolo però, i giocatori si sentirebbero traditi ritenendo che la proprietà non abbia mai avuto un reale interesse di riportare il brasiliano a Barcellona. Sarebbe uno scricchiolio pesante, se confermato, nel rapporto di fiducia tra le parti. Ma la questione Neymar non è la sola ad aver annerito l'umore nello spogliatoio.

Molti giocatori sono stati tirati in ballo come potenziale contropartite nell'affare Neymar modificando il proprio status da intoccabili a pedine cedibile, come Rakitic e Dembelé, ma anche Vidal, Semedo e Todibo. Operazioni mediatiche e non che non hanno di certo aiutato il morale. Infine resta Griezmann. L'arrivo in blaugrana del francese che in passato aveva attaccato il Barcellona non è mai stato visto di buon occhio dai senatori, Messi in primis, com'è stato dimostrato dalle prime - glaciali - uscite ufficiali.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments