Argentina, Scaloni scommette su Icardi: "Abbiamo bisogno dei suoi gol. Lavoriamo su Dybala"

Le parole del commissario tecnico dell'albiceleste: "Ci aspettiamo molto da Mauro"

  • A
  • A
  • A

L'Argentina, orfana di Messi, riparte da Icardi. O così spera il ct Scaloni. Il capitano dell'Inter, tra i convocati dell'albiceleste, ha saltato l'amichevole con il Guatemala per problemi fisici. Mercoledì (alle 2 italiane) nella sfida alla Colombia sarà quasi certamente titolare. "Da Mauro mi aspetto i gol anche con la maglia della nazionale", ha ammesso Scaloni. "Ne abbiamo bisogno, ci aspettiamo molto da lui".

Intervenuto in conferenza stampa Lionel Scaloni, commissario tecnico ad interim della Seleccion in attesa della nomina a fine anno del tecnico che guiderà l'Argentina in Copa America, si è detto fiducioso sull'apporto del numero 9 nerazzurro: "Da Mauro mi aspetto quello che ho detto due o tre giorni fa, cioè che deve iniziare a fare gol anche in nazionale. Con Guatemala non era al 100% e non ha giocato, si è impegnato per recuperare e che sia all'80%, al 90% o al 100% sarà importante per noi".

Tra i tanti argomenti di discussione toccati dal mister, nonché ex difensore della Lazio, anche quello riguardante il bianconero Paulo Dybala: "Stiamo lavorando perché possa giocare anche più avanti, non solo dietro le punte. Lo conosciamo abbastanza, devo decidere se fare giocare lui o Palacios ma sarà una decisione meditata, magari è meglio consolidare un'idea che pensare al singolo giocatore".

Infine il commissario tecnico dell'albiceleste ha detto la sua anche su Lionel Messi, assente illustre dai convocati per una pausa di riflessione dopo la delusione del Mondiale in Russia: "La maglia numero 10 appartiene a Messi. E' sua finché non dirà se continua o meno con la nazionale. A oggi non abbiamo avuto alcuna risposta in senso negativo da parte sua e ho preso la decisione di non fare indossare quella maglia a nessuno. In futuro si vedrà, noi vogliamo mettere su una squadra dove Messi possa sentirsi a suo agio".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments