"Voglio vedere 11 assatanati"

"Quando perdiamo la notte non dormo dalla rabbia, quella che devono avere i miei. Su Belotti..."

  • A
  • A
  • A

"Voglio vedere i miei ragazzi dare l'anima per tornare a vincere. Mi aspetto 11 giocatori assatanati". Giorni difficili per il Toro e per Mihajlovic, che con il Cagliari pretende una svolta. "Non voglio fare processi pubblici. Mi prendo le mie responsabilità perchè ho sbagliato alcune valutazioni. Quando il Toro perde io la notte non dormo, mi riguardo le partite più volte. Pretendo dai giocatori la stessa mia rabbia e questo fin qui non è successo".

"Quest'anno non volevo più arrabbiarmi. Avremmo dovuto passare alla fase due, avendo in rosa giocatori esperti. Invece abbiamo perso punti in partite troppo facili e quindi si torna alla fase uno, a lavorare sulla mentalità e sull'atteggiamento. Ecco cosa intendevo dire con quel 'ora facciamo a modo mio'" - ha proseguito Mihajlovic - Perché è mancato lo spirito Toro? Perché forse ci siamo sentiti troppo bravi, credendo che bastasse la tecnica per fare gol e vincere. Invece non è così.

E ancora: "Ho grande fiducia nei miei ragazzi. Come sempre. Sicuramente domani cambierò qualcosa ma tutto ciò non deve esser visto come una bocciatura, ma come semplici scelte tecniche. Ci sono giocatori che stanno dando meno rispetto a quello che mi aspettavo, tutto qui. Belotti? Non ho intenzione di prendere rischi inutili". "Se mi sento in bilico? È da 30 anni che sono nel mondo del calcio, so bene come funziona. Non penso all'esonero, agli eventuali sostituti o a discorsi simili. Penso solo a vincere domani. Detto questo non sono uno che molla, anzi. Nelle situazioni di maggior responsabilità mi esalto", ha concluso MIhajlovic.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments