Calcio

Beppe Iachini ha assaporato il successo a San Siro col suo Sassuolo contro il Milan e il pareggio di Kalinic lascia inevitabilmente l'amaro in bocca: "La mia espulsione? Ho superato l'area tecnica mentre chiamavo i miei giocatori e sono stato allontanato: ho commesso un errore, pazienza. Stiamo facendo un buon finale di campionato, la squadra oggi ha fatto una partita di cuore e non era facile dopo il Napoli: è vero che in qualche circostanza potevamo e dovevamo stare più attenti, ma la prestazione è stata importante. Peccato per non aver portato a casa la vittoria, ma gli ultimi dieci minuti li abbiamo giocati praticamente in 8, con Mazzitelli, Politano e Lemos coi crampi. Oggi ho fatto l'infermiere, piuttosto che l'allenatore. Chi mi ha impressionato di più tra Napoli e Milan? Sono entrambe squadre forti: averle fermate è un segnale di grande merito da parte nostra. Ma dobbiamo guardare subito avanti, dobbiamo insistere perché il cammino è ancora lungo".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A